Mondo Inter

Beretta avvisa l’Inter: “Conte non è meglio di Sarri! La differenza tra i 2…”

Beretta – ex Coordinatore Tecnico del Settore Giovanile del Milan, attualmente Consigliere FIGC -, ospite negli studi di “Sportitalia Mercato” su Sportitalia, dice la sua sul confronto tra Conte e Sarri. Il focus è sulla filosofia dei due colleghi più che sui risultati di Inter e Juventus in questo scorcio di stagione

CALCIO OPERA D’ARTE – Il primo posto dell’Inter in Serie A non “scalda” troppo Mario Beretta, che vede in bicchiere mezzo pieno anche in casa Juventus: «No, in questo momento non si può dire che Antonio Conte è meglio di Maurizio Sarri. Se vediamo la classifica sì (sorride, ndr). Sarri ha fatto bene. E più o meno hanno la medesima esperienza internazionale, al Chelsea in Inghilterra. Conte e Sarri hanno due modi diversi di vedere il calcio. Due concetti diversi. Caratteri diversi. Conte in questo momento è entrato in modo più decisivo in una squadra che veniva da qualche turbolenza, anche l’anno scorso l’Inter ha avuto qualche problemino. Invece Sarri è entrato in una squadra che vinceva campionati da anni. Entrambi hanno fatto gavetta, Sarri molto più di Conte. Non esiste giocare bene o male. Può piacere o meno, ma bisogna essere “risultatisti”. Il calcio è come vedere un quadro in un’esposizione: è un’opera d’arte, può piacere o meno. A me piace vedere Conte per il suo modo di giocare, perché è più immediato nella ricerca della verticalizzazione pur partendo da dietro nella costruzione. Sarri invece gioca con un palleggio maggiore, ma è bello l’uno e bello l’altro. L’importante è che siano efficaci e portino risultati, perché questo si deve fare in prima squadra…». Questa la chiosa di Beretta, che velatamente mette pressione agli allenatori di Inter e Juventus…

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button