Mondo Inter

Bellinazzo su Oaktree: «Ecco i piani di Suning per l’Inter! Tagli da 15-20%»

Bellinazzo – giornalista del quotidiano ‘Il Sole 24 Ore’ -, intervenuto in collegamento a “Sport 24 Today” su Sky Sport 24, fa il punto della situazione sull’Inter dopo l’annuncio odierno dell’ingresso del fondo Oaktree Capital come partner finanziario della proprietà Suning

NUOVO PARTNER – La notizia del giorno (vedi comunicato) viene dettagliata da Marco Bellinazzo: «Sono stati mesi difficili per l’Inter e tutti i top club. La pandemia ha colpito il calcio e l’Inter è stata la più penalizzata dalla chiusura degli stadi. Perché San Siro avrebbe fruttato circa 70-80 milioni di euro. Al finale di stagione si ci arriverà più tranquillamente grazie al finanziamento di Oaktree Capital, che farà fronte alle necessità finanziare di quest’anno e del prossimo anno. Si tratta di un finanziamento che lascia intatto l’assetto societario attuale: Suning resta azionista di maggioranza con LionRock Capital che mantiene la minoranza. Le quote restano in pegno a Oaktree per tre anni, quando Suning dovrà ripagare il capitale prestato più gli interessi, ma trovandosi in una situazione più serena rispetto agli ultimi mesi».

COSTI E RICAVI – Bellinazzo spiega le prossime mosse: «Nonostante le offerte ricevute, Suning non ha mai pensato di cedere il Club. Soprattutto dopo aver visto i risultati che stavano arrivando sul campo. E ora rilancia attraverso questo finanziamento, ma si dovrà lavorare sui costi e su ricavi. Sicuramente l’Inter ora pagherà gli stipendi di marzo, entro fine giugno. Più avanti salderà le altre mensilità. Poi dovrà tagliare il 15-20% di ingaggi lavorando sui bonus, ma senza snaturare il progetto tecnico. L’obiettivo è riportare l’Inter ai vertici, anche del calcio europeo. L’emergenza è nei ricavi, che devono crescere attraverso lo stadio e il nuovo main sponsor al posto di Pirelli, che dovrà garantire almeno 25 milioni».

AUTOFINANZIAMENTO – Infine, Bellinazzo risponde anche sul possibile mercato estivo dell’Inter: «La priorità è farlo in autosufficienza, attraverso i prestiti e tagliando i contratti dei calciatori che non rientrano nel progetto tecnico, che deve essere condiviso con Beppe Marotta, Piero Ausilio e Antonio Conte. Questo sarà poi il mantra dei prossimi mesi, laddove qualche offerta arriverà. Ma non tutti i club possono permettersi di offrire contratti importanti, quindi tutti dovranno rivedere le proprie situazioni. Anche ai giocatori si chiede un sacrificio e di sposare il progetto nerazzurro».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh