Mondo Inter

Bellinazzo: «Il nuovo stadio dell’Inter frutterebbe ricavi di club europei. Però…»

Bellinazzo chiarisce la situazione sul progetto del nuovo stadio dell’Inter. Il giornalista spiega quali possono essere i vantaggi dell’impianto e quanto possono essere lunghi i tempi d’attesa. Di seguito le dichiarazioni fatte in collegamento con Radio Sportiva.

FIDUCIA MA C’È UN PIANO B – Il nuovo stadio dell’Inter (vedi articolo) sembra essere, ormai, realtà. Dei tempi e delle eventuali problematiche ne parla, però, Marco Bellinazzo. Il giornalista afferma: «I club sono fiduciosi e lo sono da troppo tempo. Hanno avuto molta pazienza, sono passati tre anni dalla prima volta in cui si è parlato seriamente di questo progetto. Si tratta di aziende che hanno chiesto di fare un’opera con fondi privati e in tre anni non hanno ricevuto né un sì né no. E questo è assolutamente inaccettabile. Il dibattito pubblico durerà una quarantina di giorni e si spera che l’esito sia positivo. In ogni caso, non è vincolante per le decisioni che dovrà prendere Palazzo Marino. Dopo di che, però, c’è un’ulteriore fase di progettazione che potrebbe spingersi fino al 2024 inoltrato. Per il momento l’idea è quella di andare avanti, ma sicuramente sia l’Inter che il Milan non hanno scartato piani alternativi. Anzi, se non si dovesse arrivare a fine anno su una decisione di andare avanti, prenderebbero sicuramente in considerazione altre aree. Attualmente l’area San Giovanni è tra quelle più appetibili. Una volta ottenuto l’ok si deve passare a una pianificazione esecutiva che costa molto. Per cui c’è bisogno di massima trasparenza per quella che è la volontà politica del Sindaco e della sua maggioranza».

Tutti i vantaggi del nuovo stadio dell’Inter secondo Bellinazzo

SCENARIO OTTIMISTICO – Bellinazzo spiega anche quali possono essere i vantaggi di avere uno stadio di proprietà per l’Inter: «È un unicum nel panorama europeo quello di avere uno stadio condiviso. Risponde all’esigenza di ridurre i costi. Il vantaggio potrebbe essere quello di avere il doppio degli eventi e quindi dare continuità di attività all’impianto e alle strutture commerciali collegate ad esso. Questo risponde all’esigenza di avere un ciclo continuo, che è esattamente l’opposto di quanto oggi vengono sfruttati gli impianti. Questa logica potrebbe portare frutti importanti. Secondo le stime dei due club si passerebbe dai 40 milioni di adesso di ricavi a circa 60/70 milioni di euro a club, più altri ricavi. La speranza per i club è che si possa avere un nuovo stadio di qualità che possa produrre più di 100 milioni di euro di ricavi per Inter e Milan a partire dalla stagione 2027/2028. Questo è lo scenario più ottimistico. Si tratta di ricavi di stadio che percepiscono i grandi club europei e che oggi mettono fuori competizioni i nostri top club». Chiude così il suo intervento Bellinazzo su una delle novità degli ultimi giorni in casa Inter.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Detected!!!

We have detected that you are using extensions to block ads. Please support us by disabling these ads blocker.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock