Barzaghi: “Keita meglio dal 1′, 2 cose in comune con Icardi. Su Marotta…”

Articolo di
3 dicembre 2018, 16:13

Intervenuto ai microfoni di “Sky Sport 24” l’inviato Matteo Barzaghi ha parlato di Mauro Icardi e Keita Baldé, autori delle due reti siglate alla Roma, ma non solo: diversi fattori accomunano i due attaccanti. Poi una parentesi anche su Beppe Marotta, prossimo alla firma con i nerazzurri

FATTORI IN COMUNE – Intervenuto ai microfoni di “Sky Sport 24”, l’inviato Matteo Barzaghi ha parlato di Mauro Icardi e Keita Baldè, tra i protagonisti del match giocato all’Olimpico ieri sera contro la Roma: «Diversi fattori accomunano Keita e Icardi, entrambi sono cresciuti a La Masia di Barcellona, nel settore giovanile blaugrana. Hanno quel tipo di impronta e adesso si sono ritrovati all’Inter per portare avanti la squadra».

I NUMERI – Barzaghi svela qualche dato interessante che riguarda i due attaccanti dell’Inter: «Icardi soprattutto, ha numeri impressionanti: a 25 anni ha segnato 118 gol in Serie A, quest’anno 11 presenze e 8 reti in campionato, 1 ogni 108 minuti, questo fa capire quanto sia un animale in area di rigore. Per Keita invece altro dato interessante: è sempre stato inserito a partita in corso, ma ha avuto solo 5 presenze da titolare e il suo bottino dice solo 3 gol per cui questo significa che quando viene impiegato dall’inizio fa bene. Nelle ultime 10 presenze tra Lazio e Inter ha segnato 11 gol, questo fa capire anche che Keita stia recuperando la condizione fisica e la brillantezza. Al Monaco, verso fine stagione aveva avuto un guaio muscolare che lo ha tenuto fuori per tanto tempo».

CALCIOMERCATO – In passato – svela l’inviato – entrambi sono stati seguiti dalla Juventus, prossima avversaria in campionato: «Altro fattore che accomuna Keita-Icardi riguarda il calciomercato: in passato entrambi sono stati seguiti dalla Juventus, 2 anni fa Keita poi decise di passare al Monaco perché i bianconeri presero troppo tempo per decidere; Icardi invece ha ammesso che in passato c’è stato un interessamento della Juventus nei suoi confronti, soprattutto con il suo entourage».

CI SIAMO – Una parentesi anche per Beppe Marotta, prossimo alla firma con l’Inter: «Io credo che Marotta non veda l’ora di iniziare questa nuova avventura, la trattativa è in fase finale, la chiusura poteva esserci già questa settimana e potenzialmente potrebbe ancora esserci, però al momento l’idea è quella di far passare queste due partite importanti per l’Inter, evitando così di creare eventi che possano distogliere l’attenzione ai giocatori e, dunque, presentare Marotta dopo la partita con il PSV».

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE