Barella e Sensi dal nerazzurro all’azzurro, l’Inter lavora per l’Italia – TS

Articolo di
15 Marzo 2020, 10:08
Nicolò Barella Italia
Condividi questo articolo

“Tuttosport” sottolinea come il lavoro di Conte all’Inter si trasli all’Italia di Mancini. Gli esempi sono dati da Barella e Sensi.

DAL NERAZZURRO ALL’AZZURRO – Beata gioventù meglio ancora se azzurra. L’Inter di Conte lavora per l’Italia di Mancini. E’ un lavoro cominciato con l’arrivo di Beppe Marotta. Campioni sì ma soprattutto italiani. Campioni arrivati da piccole realtà, nessuno si offenda. In estate, a suon di milioni di euro, sono arrivati Nicolò Barella dal Cagliari e Stefano Sensi dal Sassuolo. Due bravi con i piedi. Due che in mezzo al campo hanno dimostrato di poter giocare fin a subito nell’Inter, in quella che lotta (meglio lotterà) ancora per provare a vincere qualcosa d’importante. Due che grazie a Conte all’Europeo, con l’Italia del Mancio avrebbero fatto comodo, avrebbero fatto certamente parte della spedizione e probabilmente di quell’undici titolare che il tecnico azzurro ha in mente ormai da tempo.

LA LORO STAGIONE – Dal suo arrivo a Milano Barella ci ha messo poco a prendersi il centrocampo nerazzurro. Questione di personalità, non solo di talento. Con Conte praticamente sempre in campo se non fosse stato per un problema al ginocchio. Tra campionato, Coppa Italia, Champions League e anche Europa League: 29 presente, tre reti (una per competizione esclusa l’Europa League), 6 assist vincenti, oltre 2000 minuti giocati. Ha giocato di meno, molto meno Sensi. Colpa della sua ‘fragilità’ fisica che lo ha costretto a fermarsi più volte in questa stagione condizionata ora dall’emergenza Coronavirus. L’ex Sassuolo, che aveva stregato prima Leonardo e poi il Milan per passare definitivamente alla corte di Conte, è sceso in campo appena 17 volte tra campionato, Coppa Italia e la sfortunata Champions League. Il meglio di sé Sensi l’ha detto in serie A con quattro reti e tre assist fra agosto e ottobre, prima di iniziare il suo calvario. Insomma se Conte l’avesse avuto a disposizione probabilmente la corsa scudetto sarebbe stata ancora apertissima.


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE