Mondo Inter

Bagatta: «Inter, azioni Suning bloccate. Potrebbe finire come Elliott-Milan»

L’Inter è sotto la lente di ingrandimento per quanto riguarda i suoi problemi a livello di bilancio. Ai microfoni di “Sportitalia Mercato”, il giornalista Bagatta fa il punto della situazione finanziaria dell’Inter e di Suning.

COME IL MILAN – Negli ultimi mesi tiene banco la discussione sui conti dell’Inter e la situazione non appare delle migliori. È di questa idea anche Guido Bagatta che, dagli studi di Sportitalia, ha riassunto così la questione: «Non voglio fare l’esperto di mercato, ma le azioni di Suning sono state bloccate il 15 giugno per eccesso di ribasso. Solitamente lo si fa per un’ora, qui invece sono passate due settimane. Le azioni sono bloccate all’80% in meno rispetto a gennaio. Si è parlato di un’acquisizione da parte di Alibaba, ma mi risulta che sia impossibile perché come tutte le aziende cinesi non può esportare denaro attraverso un sistema del genere ed è bloccata dal governo. Il fondo Oaktree che ha prestato i soldi, nel caso non li riavesse indietro, si prenderebbe l’Inter. Più o meno la stessa cosa che è successa al Milan con il fondo Elliott, che ne prese la totalità per un valore molto inferiore a quello reale del club. Uso sempre il condizionale, ma questa è la fotografia della situazione». Una fotografia che non è delle più rassicuranti per i tifosi dell’Inter.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button