Ausilio deve acquistare, ma gli esuberi dell’Inter quando li piazza? La lista dei 9

Articolo di
22 luglio 2018, 16:01
Piero Ausilio

In giro si parla solo del “mercato bloccato” dell’Inter, che in realtà continua a lavorare sotto traccia per regalare le ultime pedine a Spalletti: troppi nomi, il cerchio va ristretto. Intanto il compito più arduo di Ausilio sarà quello di piazzare tutti gli esuberi rimasti in rosa

ULTIMI ACQUISTI – Le richieste di Luciano Spalletti sono note, è anche stucchevole parlarne ancora, ma di fatto all’Inter momentaneamente c’è solo una casella libera da colmare dopo la cessione dell’esubero degli esuberi – Eder -, che ha regalato uno slot alla rosa nerazzurra: manca un terzino destro. Tralasciando il discorso sulle cessioni più importanti per liberare il posto a un mediano (Matias Vecino?) e/o a un’ala destra (Antonio Candreva?), la lista degli esuberi da piazzare è ancora piuttosto lunga, pertanto il principale lavoro di Piero Ausilio nei prossimi giorni sarà questo. Il mercato chiude appena dopo Ferragosto e il tempo stringe.

GLI ESUBERI TOP – In cima alla lista c’è Joao Mario, la cui cessione potrebbe permettere uno o più investimenti a livello economico, ma anche un interessante soluzione per completare il reparto in mezzo al campo (Rafinha?). Cessione difficile, c’è da organizzare un vero e proprio miracolo visti i presupposti. L’addio del portoghese non è l’unica fonte di guadagno a cui ambisce Ausilio: completano il podio Andrea Pinamonti e George Puscas, prossimi all’addio per creare un tesoretto utile, probabilmente da investire nel reparto offensivo. Alla lista potrebbe aggiungersi a sorpresa Xian Emmers, che per il momento fa numero e dà più opzioni a centrocampo, con piena soddisfazione di Spalletti, che lo sta utilizzando da mediano e trequartista.

ALTRI IN USCITA – Diversa la storia di Alessandro Bastoni, il cui infortunio ha bloccato la partenza in direzione SPAL, ma non è detto che rimanga ad Appiano Gentile e nei prossimi giorni verrà fatta chiarezza sul suo futuro. Le situazioni delle squadre in bilico tra Serie A, B e C ancora non permette di ufficializzare Federico Dimarco e Jonathan Biabiany al Parma, così come è in attesa di sistemazione anche Raffaele Di Gennaro. Completa il quadro Assane Gnoukouri, che attende ancora l’idoneità sportiva per tornare a giocare regolarmente dopo i problemi cardiaci che lo hanno tenuto fuori nell’ultimo anno e mezzo. Un bel lavorone, caro Ausilio.







ALTRE NOTIZIE