Mondo Inter

Aradori: «Non serviva una tragedia per capire che Eriksen è un campione»

Pietro Aradori ha parlato dagli studi di “Sportitalia Mercato” e ha detto la sua sulla vicenda che ha colpito Eriksen. Il cestista italiano ha espresso la sua solidarietà da sportivo.

ERIKSEN CAMPIONE – Il momento drammatico che ha vissuto Christian Eriksen nella partita Danimarca-Finlandia ha fatto il giro del mondo e ha colpito tutti, in modo trasversale. Anche atleti di altri sport sono rimasti colpiti. Come per esempio Pietro Aradori, ala piccola della Fortitudo Bologna, che ha voluto esprimere il suo pensiero sul campione danese: «Da sportivo e tifoso, sono rimasto senza parole. Per fortuna è andato tutto al meglio, poteva andare molto peggio. Da sportivo, il ragionamento che faccio però è un altro. Non serve una tragedia per far dire a tutti “è un campione”. Ho seguito le vicende dell’Inter e secondo me Eriksen è un campionissimo, ma ci sono state sempre polemiche su di lui. Non va mai bene come gioca, dove gioca. Non bisogna arrivare a questo punto per capire che è un campione. Se uno sbaglia due passaggi, lo definiamo sopravvalutato. La nostra mentalità è così. Ce ne accorgiamo solo quando si tocca il punto più basso». Le notizie su Eriksen sono sempre più incoraggianti, potrebbe essere dimesso oggi (vedi articolo).

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button