Mondo Inter

Antonacci: “Con Conte siamo primi o secondi. Cedere Icardi? Prenderei…”

In un’intervista rilasciata presso la “Gazzetta dello Sport”, parla Biagio Antonacci, cantautore e chitarrista italiano. Oltre a parlare del suo prossimo tour e della sua amicizia con Laura Pausini, viene affrontato l’argomento Inter, di cui Antonacci è grande tifoso

FINALE DA CHAMPIONS – «Infatti io sono morto. Quella tra Inter e Empoli è stata una partita incredibile, quando ha sbagliato il rigore Icardi ho pensato: “Questo è un segno, non andiamo in Champions”. Poi sulla traversa dell’Empoli all’89’: “Questo è un segno, andiamo in Champions”, perché non puoi avere quel culo lì e non approfittarne…».

L’ALLENATORE – «Nonostante abbia apprezzato tecnicamente anche Spalletti, sono davvero felice per l’arrivo di Conte. È un vincente, con lui sicuramente arriviamo o primi o secondi, anche senza Icardi. Scrivetelo».

VENDERE ICARDI? – «Ma no, è uno che da solo fa reparto, ma fossi nell’Inter prenderei anche un Quagliarella. Sono quegli uomini che anche se giocano 20-30 minuti possono fare la differenza».

L’UOMO MIGLIORE – «Handanovic. Senza di lui non saremmo in Champions».

RONALDO NAZARIO – «Il Ronaldo fenomeno vero per me resta lui, era indribblabile».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button