Algoritmo Figc, ecco come funziona il famigerato piano C – CdS

Articolo di
1 Giugno 2020, 10:57
Gabriele Gravina presidente FIGC
Condividi questo articolo

Il “Corriere dello Sport” spiega come funziona l’algoritmo della Figc, il piano C per avere una classifica finale in caso di nuovo stop.

QUESTIONE DI MEDIA – Niente formule complicate a meno di correzioni in corsa. Un concetto statistico elementare: la media ponderata. Il famoso algoritmo citato da Gravina si basa su questo. Per la Figc rimarrà la misura estrema nel caso in cui il campionato venisse fermato di nuovo. Ma bisogna farsi trovare pronti. Dovendo cristallizzare la classifica in un punto indefinito della stagione il primo ostacolo è quello del diverso numero di gare disputate. Ci sarebbe la soluzione della media punti, efficace a che non rimuove la distorsione legata al diverso numero di gare giocate in casa e fuori casa. Non un fattore da poco. Ecco che quindi interviene la media ponderata. Si tratta di calcolare la media punti delle gare giocate in casa moltiplicando questo numero per 19. Idem per le gare in trasferta. Il risultato finale è una proiezione ponderata: il punteggio ideale mantenendo tutta la stagione per quel ritmo.

TRE SQUADRE COINVOLTE – Nelle simulazioni sull’attuale classifica di Serie A adottando la media ponderata tre squadre guadagnerebbero posizioni. Il Torino, che scavalcherebbe l’Udinese. Le altre due sono Parma e Verona che scavalcherebbero il Milan, con due conseguenze: Hellas ai preliminari di Europa League se i rossoneri non vincono la Coppa Italia; Milan nono e di conseguenza costretto a partire dal quarto turno nella prossima Coppa Italia.

CORRETTIVI – La Figc potrebbe arricchire questo modello con coefficienti che tengano conto del numero di giornate ancora da disputare, di altri dati oggettivi come gol segnati/subiti, più difficilmente con variabili più opinabili legati al diverso grado di difficoltà. Bisognerà convivere con due classifiche: quella dei punti sul campo e quella “ponderata”. Una classifica virtuale prevista dal piano C. Che tutti sperano di evitare.


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer






ALTRE NOTIZIE