Agresti: “Icardi, Juventus da considerare. Per l’Inter operazione pericolosa”

Articolo di
23 febbraio 2019, 23:42
Stefano Agresti

Stefano Agresti è intervenuto in collegamento con “Microfono Aperto” su “Radio Sportiva”. Il giornalista ha messo in discussione la permanenza di Mauro Icardi all’Inter, ritenendo addirittura possibile un trasferimento dell’ex capitano nerazzurro alla Juventus.

LOTTA VIVAStefano Agresti apre il suo intervento parlando della corsa Champions League, dopo i successi delle rivali nerazzurre negli anticipi di ieri e oggi: «C’è la possibilità che si apra una lotta a tre per due posti, coinvolgendo anche l’Inter, quindi Inter, Roma e Milan. Il Milan in questo momento è quella che sta meglio tra queste tre squadre, questo è assolutamente assodato e lo vediamo nelle ultime settimane in campo, l’abbiamo visto in maniera evidente. Però dare il Milan strafavorito per la corsa Champions League mi sembra eccessivo, peraltro già in questa settimana avrà un impegno importante come la semifinale d’andata di Coppa Italia contro la Lazio, martedì all’Olimpico».

ADDIO VICINO«Io penso che ci possa essere la cessione di Mauro Icardi, certo l’Inter non si è messa in una situazione semplice con la decisione che ha preso. Devo dire che a mio avviso la situazione è un po’ sfuggita dalle mani dei dirigenti dell’Inter nel momento in cui, anziché accettare il provvedimento del club, ha deciso di andare oltre non presentandosi per la trasferta di Europa League a Vienna: a quel punto lo scontro è stato frontale tra il giocatore e la società. A questo punto pensare alla cessione di Icardi è logico, non è detto che questo avvenga ma ricollocare Icardi all’interno dello spogliatoio dopo averlo delegittimato togliendogli la fascia da capitano sarà difficile. Io credo che, se dovesse arrivare un’offerta adeguata, l’Inter dovrebbe prendere in considerazione l’idea di cedere Icardi anziché rinnovargli il contratto, penso che anche Icardi potrebbe pensare di lasciare l’Inter».

VALORE ATTUALE«Centodieci milioni di euro (il valore della clausola rescissoria, ndr) non sono pochi ma non sono neanche un’enormità, visto che Icardi si può considerare uno dei migliori giocatori giovani d’Europa. Da quel punto di vista l’Inter, a mio avviso, ha portato avanti un’operazione estremamente pericolosa: oggi, se un grande club pensa di prendere Icardi, immagina di prendersi tutto il pacchetto e anche la moglie e agente che rompe le scatole, da questo punto di vista arrivare a un’offerta mostruosa per Icardi non penso sia così semplice. Non dimentichiamo che Icardi ha ventisei anni, ha segnato una quantità pazzesca di gol nel nostro campionato e quattro in sei partite di Champions League, ha tutte le caratteristiche di un grandissimo attaccante e in tutta Europa non vedo quasi nessuno che ha la sua età e le sue capacità realizzative. Può anche darsi che si arrivi a un’offerta importante per Icardi, io continuo a pensare che l’ipotesi Juventus debba essere presa in grandissima considerazione».

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE