Mondo Inter

Accadde oggi, 28 luglio 2009: l’Inter completa lo scambio Ibra-Eto’o

L’Inter spesso sul mercato ha sbagliato tanto, ha comprato giocatori che poi si sono rivelati buchi nell’acqua ma ha saputo anche piazzare grandi colpi da maestro. Nel 2009, precisamente il 28 luglio, i nerazzurri completarono lo scambio che portò Zlatan Ibrahimovic al Barcellona e Samuel Eto’o all’Inter. 

RE LEONE – All’inizio quando molti vennero a sapere dell’addio di Ibrahimovic in estate rimasero un po’ destabilizzati. In quel momento lo svedese era il miglior giocatore dell’Inter, il punto di riferimento dei nerazzurri di Jose Mourinho, ma poi quando questi diffidenti lessero il nome del sostituto, l’idea cambiò. L’Inter piazzò un colpo da maestro lasciando sì andare via il suo miglior giocatore ma prendendo dal Barcellona, nuova casa di Ibra, Eto’o. Non solo. I nerazzurri riuscirono anche ad avere un conguaglio economico oltre al cartellino del camerunense con il Barça che mise sul piatto 46 milioni di euro. L’Inter poi sfruttò questi soldi per ritoccare altri ruoli e completare una rosa che poi, nella stagione 2009/2010, vinse il triplete. 

IL COLPO DI MORATTI – Lo scambio Ibra-Eto’o fu uno degli ultimi grandi colpi targati Massimo Moratti. Il patron nerazzurro riuscì a costruire una rosa così competitiva e coesa che mai nessuno ancora è stato in grado di replicare tale squadra. L’Inter vinse tutto quella stagione con Mourinho che sfruttò Eto’o non da prima punta come Ibrahimovic ma da esterno sinistro volto al sacrificio. Mai si era visto il ‘Re Leone’ correre e coprire così in carriera ma lo Special One riuscì a convincerlo non si sa come. Eto’o poi rimase un’altra stagione, questa volta giocando da prima punta e segnando una caterva di reti trascinando l’Inter alla conquista del Mondiale per Club, alla Coppa Italia e al secondo posto in Serie A. Ibra-Eto’o è forse lo scambio più prolifico della storia dell’Inter e il camerunense è ancora affezionato al mondo nerazzurro (vedi articolo).

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button