Match

Verso Inter-Spezia: Conte ci crede, primo posto possibile

Complice la delicata trasferta del Milan capolista (e con l’infermeria piena) sul campo del Sassuolo, l’Inter ha la ghiotta opportunità, battendo lo Spezia, di arrivare alla sosta natalizia da prima della classe.

Archiviata la sofferta vittoria col Napoli per 1-0, grazie ad un rigore di Lukaku, l’Inter può cominciare a preparare la gara interna con lo Spezia di domenica pomeriggio con rinnovato entusiasmo. È anche grazie vittorie “sporche” come quella contro i partenopei che si deve passare per raggiungere risultati importanti. E questo, Antonio Conte lo sa bene.

Ecco perché a San Siro domenica conterà prima di tutto il risultato, poi eventualmente il gioco. Troppo importante vincere per mettere pressione al Milan ed eventualmente scavalcarlo, se dal Mapei Stadium dovessero arrivare notizie positive – non così improbabili, visto il valore della squadra allenata da Roberto De Zerbi e i problemi di formazione dei rossoneri.

Meglio non farsi ingannare però: vero, l’Inter è super favorita, quotata dai siti di scommesse sportive solo a 1,26 ma, lo Spezia è una squadra che gioca un buon calcio e che è riuscita a mettere in difficoltà squadre di caratura tecnica superiore e dalla classifica migliore della sua. Va detto che i liguri, alla prima stagione in Serie A, dopo 12 partite hanno comunque un discreto bottino di 11 punti.

Contro la squadra di Vincenzo Italiano, Conte dovrà fare un po’ di turnover per dosare le energie, visto che i nerazzurri saranno nuovamente in campo tre giorni dopo per l’ultima partita prima della pausa invernale (a Verona, contro un avversario ancor più tosto). Qualche cambio potrebbe esserci sia in difesa sia sulle fasce, con tanti giocatori che scalpitano per mettersi in mostra.

Capitolo reparto arretrato. D’Ambrosio e Kolarov, che si erano candidati per una maglia da titolare già contro il Napoli, potrebbero avere una chance contro lo Spezia per completare il terzetto difensivo con De Vrij. Sulle fasce, Darmian e Perisic potrebbero far rifiatare Hakimi e Young, garantendo lo stesso mix di copertura e spinta, seppur con caratteristiche differenti.

Poca scelta invece a centrocampo e in attacco: gli acciacchi di Vidal e Sanchez non permettono un gran turnover, anche perché Conte sembra aver bocciato definitivamente Eriksen e Pinamonti. Sensi dal 1’? Difficile: più probabile che l’ex Sassuolo trovi più spazio a gennaio, quando avrà messo un altro po’ di benzina nelle gambe. Davanti sarà ancora LuLa: da Lukaku e Lautaro, Conte si aspetta i gol da 1° posto.

Inter-Spezia, Vidal e Brozovic provano il recupero. Due assenti – Sky

Inter-Spezia, per Italiano un titolare sicuro assente domenica

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Place this code where you want the "Below the article_Feed" widget to render:
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh