Match

Top e Flop di Inter-Real Madrid: Skriniar muro. Dzeko sprecone

Termina 0-1 Inter-Real Madrid. Buona prestazione dei nerazzurri che si fanno beffare nel finale dalla rete di Rodrygo.  KO, dunque, all’esordio per la squadra di Inzaghi che fra 15 giorni dovrà riscattarsi in casa dello Shakthar Donetsk. Di seguito i Top e Flop del match nell’apposita rubrica

I TOP DI INTER-REAL MADRID: SKRINIAR E BROZOVIC SUPERIORI

MILAN SKRINIAR − Bene nel primo tempo, quasi monumentale nella ripresa. Ottima partita del difensore slovacco che nel trio dietro è quello che si comporta in maniera più egregia, avendo poche se non nessuna colpa sulla rete beffa di Rodrygo nel finale. Decisive alcune sue chiusure sul brasiliano Vinicius Junior e sfortunato a metà gara quando cicca sotto porta il possibile vantaggio nerazzurro.

MARCELO BROZOVIC − Se non è il migliore dell’intera partita poco ci manca, del primo tempo sicuramente. Orchestra e gestisce bene il centrocampo nerazzurro, toccando una miriade di palloni. È lui il primo ad iniziare la costruzione dal basso, facendosi affidare il pallone da Samir Handanovic o dai tre difensori. Importante anche in alcune chiusure al ridosso dell’area di rigore, come quella fondamentale sul brasiliano Casemiro verso la seconda parte dei primi 45 giri di lancetta.

NICOLÒ BARELLA − Rientra tra i top anche il motorino del centrocampo nerazzurro Barella. Il campione d’Europa è autore di una partita molto dispendiosa soprattutto nel primo tempo, dove è una costante contro la difesa avversaria. A fine partita, arriva a corto di benzina e anche di ossigeno lasciando il posto all’uruguaiano Matias Vecino.

I FLOP DI INTER-REAL MADRID: DARMIAN E CALHANOGLU IMPALPABILI. DZEKO INCONCLUDENTE

MATTEO DARMIAN − Gara sottotono dell’esterno nerazzurro che riesce poco a farsi vedere in avanti. In fase difensiva, soffre un po’troppo la velocità di Vinicius, facendosi aiutare dall’onnipresente Skriniar. Esce a inizio ripresa per lasciare spazio all’olandese Denzel Dumfries, il quale ha decisamente un altro passo. L’Inter ha bisogno della spinta degli esterni e dei cross per gli attaccanti.

HAKAN CALHANOGLU − Dopo Verona, Genova ecco un’altra gara impalpabile di Calhanoglu. Il centrocampista turco rimane molto sulle sue, facendosi vedere poco e male e giocando con bassa personalità. Praticamente invisibile in mezzo al campo, l’ex Milan sbaglia anche qualche pallone di troppo. La scarsa continuità tanto criticata in rossonero si sta facendo vedere anche sull’altra sponda del Naviglio.

EDIN DZEKO − Meglio dei suoi due compagni ma gara non esaltante del gigante bosniaco. Dzeko lotta tanto (come sempre) ma non riesce ad essere poco lucido sotto porta. Sbaglia due importanti palle-gol nella ripresa, tirando addosso a Courtois; mentre, nella ripresa incorna bene su corner di Calhanoglu ma sbatte ancora una volta contro le barricate del portiere belga. Purtroppo, mancano i suoi gol in avanti e tre gare senza reti adesso sono anche tante.

Oltre ai Top e Flop del match, clicca qui per leggere le nostre pagelle al termine di Inter-Real Madrid.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button