FocusMatch

Top e Flop di Verona-Inter: Hakimi devastante! Altri 2 in alto. Uno insicuro

Verona-Inter si è chiusa sul risultato di 1-2 per i nerazzurri, che conquistano dunque la settima vittoria consecutiva in campionato. La squadra di Conte, dopo un primo tempo piuttosto inconsistente, ingrana la marcia nella seconda frazione di gioco con Lautaro Martinez e un sempre più incontenibile Hakimi. Scopriamo i “Top e Flop” del match nell’apposita rubrica

I TOP DELL’INTER: LAUTARO MARTINEZ SPACCA IL MATCH, HAKIMI INCONTENIBILE, LUKAKU FORZA E POTENZA

LAUTARO MARTINEZ – Nel primo tempo non vede molto la porta e trova anche pochi spazi, ma impegno e sacrificio sono i soliti di sempre. Ha il grande merito di sbloccare il match al 51′ con un gran gol che spiana la strada ai tre pesantissimi punti dell’Inter. Tra i nerazzurri è quello che colleziona più occasioni da gol (3). Fondamentale.

HAKIMI – È lui il migliore in campo dell’Inter: una vera e propria spina nel fianco per il Verona di Ivan Juric. Il marocchino sta bene fisicamente, sulla corsia destra sfreccia come un treno mandando in costante difficoltà la retroguardia gialloblù. Fornisce un prezioso e preciso assist a Lautaro Martinez per il gol del vantaggio nerazzurro. Al 93′ è protagonista di un’altra incredibile discesa culminata con una palla per Romelu Lukaku che insacca ma si vede annullare la rete (vedi moviola). Instancabile.

LUKAKU – È un po’ stanco e si vede, ma per la squadra è sempre fondamentale. Il belga è sempre pronto a duellare, vincendo numerosi contrasti grazie alla sua forza fisica. Prova in tutti i modi a segnare e ci riesce anche nei minuti finali, ma il gol viene annullato per un fallo su Giangiacomo Magnani. Negli ultimi venti minuti di partita è fisicamente devastante. Prezioso.

I FLOP DELL’INTER: HANDANOVIC INSICURO, PERISIC NULLO, YOUNG QUASI INVISIBILE

HANDANOVIC – Salva il risultato nel primo tempo con una bella parata su Federico Dimarco. Nel secondo tempo, con l’Inter già in vantaggio, non trattiene una palla apparentemente semplice, regalando il gol del pari al Verona. Insicuro.

PERISIC – Conte lo schiera dal 1′ ma la risposta non arriva. La prestazione del croato è quasi nulla, si vede pochissimo e non riesce mai a sfondare. Corre molto, ma la sola corsa non può bastare. Nullo.

YOUNG – Mentre sulla corsia destra Achraf Hakimi incanta, sulla corsia sinistra Ashley Young fa fatica. L’inglese non si vede molto e concede troppo spazio all’avversario. Non riesce mai a fare la differenza, sbagliando anche qualche pallone. Invisibile.

Oltre ai Top e Flop, clicca qui per leggere le nostre pagelle al termine di Verona-Inter

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.