Match

Top e Flop di Real Madrid-Inter: Brozovic splende! Barella disastroso

Real Madrid-Inter si è chiusa sul risultato di 2-0 per la squadra di Ancelotti, che conquista dunque il primato nel girone (vedi report). La squadra di Inzaghi ci prova nel primo tempo, gioca bene e crea molto ma gli avversari si dimostrano semplicemente più forti. Barella gioca forse una delle sue peggiori partite, con tanto di espulsione che complica i piani in vista degli ottavi di finale. Brozovic emerge e splende al Bernabeu. Di seguito i Top e Flop della sfida nell’apposita rubrica

I TOP DELL’INTER: BROZOVIC MONUMENTALE NEL PRIMO TEMPO, SKRINIAR BALUARDO

MARCELO BROZOVIC – Il suo primo tempo è di livello, anzi verrebbe da dire di livello Bernabeu. Il croato, non che sia una novità, detta i tempi di tutte le azioni, va vicino al gol e ci riprova poco dopo. Ottimo anche in fase difensiva quando in un paio di occasioni strappa il pallone dai piedi degli avversari. Simone Inzaghi lo sostituisce al 60′ e l’Inter perde il suo faro.

MILAN SKRINIAR – Tiene in piedi la difesa contro un attacco che, pur essendo orfano di Karim Benzema, non perde pericolosità. Rischia la giocata in un paio di occasioni, ma lo fa con personalità e coraggio. Dei tre dietro è il migliore.

I FLOP DELL’INTER: BARELLA SBAGLIA MOLTO E SI FA ESPELLERE, LAUTARO MARTINEZ QUASI INESISTENTE, D’AMBROSIO IN EVIDENTE DIFFICOLTÀ

NICOLÒ BARELLA – Non è la sua partita ed è quasi subito evidente. Interpreta male l’azione che porta al vantaggio madrileno di Toni Kroos, che ha spazio per prendere la mira e tirare un sinistro teso all’angolo basso. Nel secondo tempo ha una ghiotta occasione per riportare il risultato in parità, ma sbaglia clamorosamente. Per finire, reagisce male a una spinta di Militao rimediando un cartellino rosso diretto. Un’ingenuità che in campo europeo pesa, così come la sua assenza agli ottavi. E il momento nero prosegue.

LAUTARO MARTINEZ – Ci si accorge di lui solo in due occasioni, vale a dire quando le squadre entrano in campo e quando Inzaghi lo sostituisce. L’argentino aveva accusato qualche problema prima della partita di campionato con la Roma, problema che evidentemente ancora non è stato smaltito del tutto. L’Inter nel primo tempo attacca con molti uomini, ma lui non si vede mai.

DANILO D’AMBROSIO – Inizia subito male facendosi prendere in velocità da Vinicius Junior e in generale le sue difficoltà sono evidenti. L’impegno come al solito non manca, prova a fare quello che può contro avversari di caratura ben diversa ma il livello è troppo elevato.

Oltre ai Top e Flop, clicca qui per leggere le nostre pagelle al termine di Real Madrid-Inter

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button