Match

Tonali: «Inter? Noi del Milan non temiamo nessuno! Scudetto, ci crediamo»

Tonali in una lunga intervista concessa al Corriere dello Sport a firma di Andrea Ramazzotti, ha parlato di Milan-Inter in programma domani, della lotta scudetto e altro ancora.

IL DERBYTonali parla subito di Milan-Inter, una sfida al vertice al sapor di scudetto: «Al derby con il Milan a +7 dall’Inter? Nessuno lo avrebbe immaginato. Noi siamo partiti con lo stesso ritmo del 2020-21 perché siamo una squadra ben definita. I punti degli altri in questo momento non ci interessano. A questa squadra darei un 9: dimostrando di essere una squadra vera in tutte le partite e questo ti dà forza. Favoriti per lo scudetto? Il campionato è lunghissimo, noi siamo partiti forte come l’anno scorso e vogliamo continuare così fino alla fine. Ciò premesso, qualsiasi giocatore del Milan crede che si possa vincere lo scudetto».

I PROTAGONISTI – Tonali parla dei possibili protagonisti della partita, dal Ibrahimovic suo compagno di squadra a Barella: «Ibrahimovic uomo derby? Ti dà sempre una spinta in più, anche se non ne hai bisogno, e ti fa fare il salto di qualità. Lui è l’uomo chiave di tutto, non solo del derby. Quando si accende cambia il match. Inter è una bella squadra e lo sta dimostrando anche quest’anno. Noi però siamo il Milan e non ci fermiamo di fronte a nessuno. Barella è un amico oltre che un grande giocatore. In azzurro mi ha aiutato e lo ammiro per la voglia che mette in ogni incontro. Dopo il derby chiedo la sua maglia? Io colleziono maglie del Milan, non degli avversari, e ne ho tante, soprattutto del 2007, alle quali sono legato. Magari domenica la chiederò… a Ibra».

INTERESSE INTER – Tonali parla dell’interesse dell’Inter prima che lo acquistasse il Milan: «Sono particolari che anche io non conosco. Mi ero staccato da tutto e non sapevo niente. Ora sono dove sognavo di essere».

Fonte: Corriere dello Sport – Andrea Ramazzotti

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button