Real Madrid-Inter, l’avversario: avvio in Champions League da incubo

Articolo di
3 Novembre 2020, 08:43
Zidane Real Madrid Zidane Real Madrid
Condividi questo articolo

Stasera alle 21 si giocherà Real Madrid-Inter, ultima giornata di andata del gruppo B di Champions League. I blancos arrivano allo scontro – incredibilmente – da ultimi in classifica. Ecco l’analisi del loro periodo più recente.

OPPOSTI – La sfida tra Real Madrid e Inter nella Champions League 2020-2021 dovrebbe arrivare con ben altri presupposti. E invece le due compagini ci arrivano con tre punti (complessivamente) e ancora nessuna vittoria. I blancos, per il secondo anno consecutivo, iniziano il cammino europeo con una sconfitta. L’anno scorso un 3-0 in casa del Paris Saint-Germain; stavolta con un tremendo 2-3 in casa, contro lo Shakhtar Donetsk (che ha chiuso sullo 0-3 il primo tempo). Un avvio shock per la squadra di Zinédine Zidane, considerando anche le numerose assenze tra gli ucraini a causa del COVID-19. E alla seconda giornata non è andata meglio: il 2-2 in casa del Borussia Monchengladbach è maturato solo tra l’87’ e il 93′, dopo il duplice vantaggio tedesco. Ecco quindi che la sfida contro l’Inter è già decisiva, per le ambizioni continentali di entrambe.

MURA AMICHE – Sul territorio nazionale le cose stanno invece andando secondo i piani. Dopo sette giornate, il Real Madrid è in testa alla Liga, con cinque vittorie, un pareggio e una sconfitta. Quest’ultima arrivata contro il Cadiz, sempre in casa, pochi giorni prima dello scontro con lo Shakhtar Donetsk. Poi sono arrivate due vittorie: oltre al 4-1 all’Huesca, è arrivata la fondamentale vittoria nel Clasico contro il Barcellona (1-3).

TRANSIZIONE – Anche il Real Madrid, come i rivali blaugrana, si ritrova in una fase storica di transizione. Dopo Cristiano Ronaldo nel 2018, in estate ha lasciato partire anche l’insofferente Gareth Bale. La squadra si erge quindi attorno a due veri pilastri: l’eterno Sergio Ramos e il sempre sottovalutato Karim Benzema. Loro sono i due totem attorno ai quali Zidane sta miscelando una buona base di giovani (Vinicius Junior e Federico Valverde su tutti) per tornare a costruire il ciclo vincente concluso pochi anni fa. L’auspicio, però, è che non lo faccia da Real Madrid-Inter.



Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




<!--//<![CDATA[ var m3_u = (location.protocol=='https:'?'https://servedby.publy.net/ajs.php':'http://servedby.publy.net/ajs.php'); var m3_r = Math.floor(Math.random()*99999999999); if (!document.MAX_used) document.MAX_used = ','; document.write (""); //]]>-->

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.