IntervisteMatch

Ranieri: «Inter con entusiasmo. Il pasillo? Al Leicester me lo fecero»

Claudio Ranieri, allenatore della Sampdoria, ha parlato ai microfoni di “Sky Sport” dopo Inter-Sampdoria 5-1, anticipo della trentacinquesima giornata del campionato di Serie A

CORSO MALE – Ranieri è rammaricato per non aver opposto resistenza all’Inter: «Abbiamo preso gol subito. Peccato perché ci eravamo riavvicinati e ne anno fatto un alto. Loro avevano le ali dell’entusiasmo e noi non eravamo i soliti. Merito dell’Inter, noi abbiamo corso di più, ma male. Questo succede a volte. Abbiamo altre partite per correre bene come abbiamo fatto altre volte in questo campionato».

I COMPLIMENTI – Ranieri torna sulla decisione di concedere il pasillo all’Inter campione: «Io l’ho detto ai ragazzi che mi sembra bello festeggiare in questo modo e i ragazzi sono stati d’accordo con me».

BRUTTA PARTITA – Ranieri parla della brutta partita disputata oggi dalla Sampdoria: «Noi volevamo fare bene. Andiamo lì, loro faranno la festa ma non facciamoci fare la festa. Abbiamo cercato di fae quello che è nelle nostre corde, ma all’Inter riusciva tutto, hanno giocato davvero bene. Noi quando facevamo un fraseggi sbagliavamo e loro ripartivano. Non dico ci hanno sorpreso perché sapevamo che l’Inter gioca così, oggi hanno giocato a memoria e fatto una grande partita. Noi abbiamo cercato di non guardare, ma il risultato ti dice che hai solo guardato, hai sofferto e perso».

GLI ONORI ALL’INTER – Ranieri torna sui complimenti all’Inter: «E’ lo sport e va premiato anche in queste manifestazioni. Hanno vinto lo scudetto e vinto in questa maniera con quattro giornate d’anticipo. A me al Leicester l’hanno fatto, contro il Chelsea, nell’ultima partita».

DUE SUOI EX – Ranieri non si espone su chi tiferà tra Kante e Mahrez nella finale di Champions, entrambi suoi ex giocatori: «Difficile non ci avevo pensato, spero facciano tutti e due una grande partita. Sono ragazzi splendidi, positivi, bravi, oltre ad essere due campioni».

UN BILANCIO – Ranieri fa un bilancio della stagione: «Quando sono arrivato la Sampdoria era ultima e stava giù moralmente. Abbiamo fatto un lavoro certosino per ritirare su l’autostima e ci siamo salvati, abbiamo fatto un campionato difficile, senza i tifosi, e aggiungo che vedere una squadra che ha vinto il campionato e non ci sono i tifosi rattrista. Tornando a noi ci era stato chiesto un campionato non sofferto, ci siamo riusciti, siamo riusciti a respirare subito e abbiamo fatto un campionato dignitoso con vittorie importanti contro grandi squadre. Il mio bilancio è positivo e credo che i tifosi della Sampdoria siano contenti».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh