Spalletti, testa all’EL: si delinea la formazione dell’Inter anti-Rapid Vienna

Articolo di
19 febbraio 2019, 21:22
Luciano Spalletti Inter-Barcellona

Archiviata con successo la partita di domenica contro la Sampdoria, Luciano Spalletti è chiamato alla preparazione della partita di ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League dell’Inter contro il Rapid Vienna. Anche in questo caso, come la settimana scorsa all’andata, i dubbi di formazione si riducono al massimo a un paio di scelte

OBIETTIVO OTTAVI DI FINALE – La delicata partita di domenica a Firenze (che può valere un pezzo importante di qualificazione alla prossima Champions League) può attendere, Luciano Spalletti ha chiaro in mente l’obiettivo più prossimo per la sua Inter: centrare gli ottavi di finale di Europa League dopo il favorevole 0-1 dell’andata a Vienna contro il Rapid firmato Lautaro Martinez. Il campo è giudice supremo e non c’è tempo materiale di rivolgere la testa a un Mauro Icardi passato da capitano a infortunato in un baleno: il tecnico nerazzurro fa la conta al suo gruppo di disponibili e riflette sulla formazione da schierare giovedì sera.

SCELTE (QUASI) FATTE – Dubbi non ce ne sono, o almeno sono pochi. Pochissimi. Difficile che venga concessa una chance a Daniele Padelli, soprattutto ora che Samir Handanovic ha assunto i gradi di capitano dell’Inter. La qualificazione è ancora in bilico e Spalletti è intenzionato a mandare in campo quanti più titolari possibili. Nel pacchetto arretrato, Cedric Soares e Kwadwo Asamoah sono pronti a rilevare rispettivamente Danilo D’Ambrosio (autore di una prestazione positiva contro i doriani, condita anche dal gol del vantaggio) e Dalbert, come noto fuori lista UEFA, sulle fasce. Milan Skriniar dovrebbe essere confermato al centro della difesa dopo aver scontato il turno di squalifica all’andata, accanto a lui ballottaggio tra Joao Miranda e Andrea Ranocchia per sostituire uno Stefan de Vrij reduce da quattro gare consecutive. A centrocampo resterà fuori uno solo tra Matias Vecino, Radja Nainggolan, Marcelo Brozovic e Borja Valero (Roberto Gagliardini fuori lista come Joao Mario): Spalletti sceglierà in base alla condizione fisica dei più utilizzati e, in questo senso, lo spagnolo ha ottime possibilità di partire titolare. In attacco non si discute la presenza dal primo minuto di Lautaro Martinez, viste le defezioni di Icardi e un Keita Baldé che coltiva speranze di un rientro contro la Fiorentina. Sugli esterni, Antonio Candreva (positivo e frizzante il suo ingresso contro la Sampdoria per sbloccare la partita) è pronto a far rifiatare uno tra Ivan Perisic e Matteo Politano.

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE