Spalletti guida l’Inter verso Bologna: Nainggolan e martello – GdS

Articolo di
28 agosto 2018, 07:49
Spalletti Nainggolan Inter

“La Gazzetta dello Sport” dedica la copertina all’Inter. Il tecnico Luciano Spalletti striglia la squadra per 40′: all’Inter mancano la fame, i leader e la personalità. Contro il Bologna, Radja Nainggolan e martello, per dare la scossa.

MESSAGGIO RISPEDITO – L’Inter ha deciso, tutta insieme, di rispondere in modo compatto. Toglietevi dalla testa lo scudetto, questo il messaggio recapitato alla squadra dopo il pareggio contro il Torino. Si lotta per entrare tra le prime quattro, riducendo la pressione per concentrarsi solo sul campo.

SEDUTA PSICOLOGICA – Ieri ad Appiano Gentile niente day off, come annunciato da Luciano Spalletti nel dopo gara di Inter-Torino. Alle 11.00 tutta l’Inter si è ritrovata in palestra: Spalletti ha parlato ai suoi per ben 40 minuti, in un meeting che sapeva tutto di seduta psicologica. Niente errori analizzati tramite video, non ancora. In sintesi, questo il messaggio del tecnico: se siete in grado di giocare 45′, spiegatemi perché nel secondo tempo l’Inter è sparita. Dov’è la fame di vittoria? Dov’è la personalità?

PRANZO CON LE ALTE SFERE – All’allenamento hanno assistito il CFOO Giovanni Gardini e il Direttore Sportivo Piero Ausilio che, però, hanno preferito non intervenire nel discorso del tecnico. A pranzo invece, i dirigenti dell’Inter si sono accomodati accanto al tecnico, per discutere ancora dei patemi della squadra.

RADJA LO SCACCIAPENSIERI – Dal post-Triplete solo due volte l’Inter era partita così male: nel 2011-2012 con Gian Piero Gasperini in panchina e nel 2016-2017 con Frank de Boer. Lo scaccia-pensieri di Spalletti, risponde al nome di Radja Nainggolan. Il belga è il giocatore che può garantire temperamento e qualità, non a caso è considerato il fiore all’occhiello della campagna acquisti nerazzurra. Nainggolan si è allenato con il gruppo anche ieri, segnale per cui a Bologna partirà titolare.

IDENTITÀ CERCASI – Spalletti vuole che i suoi giocatori si destreggino tra i modelli 4-2-3-1 e 3-4-2-1, anche a partita in corso. Ecco allora chiara la scelta di Danilo D’Ambrosio al posto di Joao Miranda: l’italiano è bravo nel garantire maggiore dinamicità e spinta in avanti. A Bologna l’Inter ha una nuova possibilità di rivedersi, cercando di non tradire nuovamente se stessa. Di seguito la prima pagina della “Gazzetta dello Sport” odierna.

Prima pagina “La Gazzetta dello Sport”







ALTRE NOTIZIE