Prepartita

Giampaolo: “Inter molto forte, caso Icardi? Saranno ancora più concentrati”

In attesa della parole di Luciano Spalletti si è tenuta la conferenza stampa di Marco Giampaolo, organizzata per presentare la sfida di campionato di domani che vedrà la Sampdoria affrontare l’Inter a San Siro.

NESSUNA PAURA – «Le critiche dopo Samp-Frosinone sono giuste e vanno accettate: la sconfitta è stata inaspettata e ci ha fatto male, ma bisogna saper convivere con le critiche, senza perdere la nostra autostima e i nostri orizzonti. Abbiamo l’obbligo di affrontare la prossima partita in maniera seria e responsabile: mi aspetto dalla squadra una partita giusta. La situazione che sta vivendo l’Inter non ci deve condizionare: i nostri calciatori devono sapersi isolare da tutto ciò che accade attorno a loro. In linea generale però situazioni come quelle che stanno vivendo i nostri prossimi avversari non fanno altro che aumentare la soglia dell’attenzione, quindi mi aspetto di affrontare una squadra concentrata. L’Inter è forte, molto forte: ha valori individuali, con un motore pari a quello delle grandissime squadre ma noi abbiamo l’obbligo di riscattarci nel risultato. Dico che dobbiamo riscattarci nel risultato e non dal punto di vista dell’approccio alla partita perché in Samp-Frosinone sono stati commessi errori tecnici, non di superficialità. Nei primi giorni della settimana la squadra l’ho vista male moralmente, ma giorno dopo giorno l’ho riconosciuta: qualche scoria la sconfitta l’aveva lasciata, ma ora dobbiamo ripartire. Mi aspetto una squadra sbarazzina, vispa, senza tarli mentali e che vada a Milano per giocarsi la partita. Quagliarella? Quando in squadra hai un goleador che è andato a segno per un numero elevato di partite, non appena smette di fare gol si pone l’accento su questo aspetto, ma se non farà gol Quagliarella lo farà qualcun altro. Per quanto mi riguarda, e credo di parlare anche a nome della squadra, infastidisce sentire che a febbraio ci si rilassa: la prima stagione abbiamo fatto più punti nel girone di ritorno rispetto all’andata, lo scorso anno accadde il contrario. Attualmente siamo a -3 rispetto ai punti fatti all’andata, ma bisogna aspettare alla fine di maggio per tirare le somme: solo allora la società farà le sue valutazioni. All’andata facemmo una grandissima partita e perdemmo immeritatamente, giocandocela alla pari. La rivincita non sarà verso quella partita, ma piuttosto sull’ultima sconfitta inaspettata».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Place this code where you want the "Below the article_Feed" widget to render:
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh