D’Aversa pensa all’Inter: “Ora i punti! Bastoni ha qualità. Gli infortunati…”

Articolo di
7 settembre 2018, 22:41
D'Aversa Parma

Roberto D’Aversa – allenatore del Parma -, intervistato al termine dell’amichevole contro il Livorno, commenta lo stato di forma dei suoi giocatori, a partire da Bastoni, in vista della sfida contro l’Inter. Ecco quanto riportato dal sito ufficiale del Parma

BASTONI AL DEBUTTO – Il Parma non è andato oltre il pareggio nell’amichevole contro il Livorno (QUI le informazioni sulla partita), ma Roberto D’Aversa non si preoccupa a una settimana dalla trasferta in casa dell’Inter: «Era una gara che serviva a dare minutaggio, anche per Alessandro Bastioni, che è rientrato a giocare per la prima volta dopo l’intervento. Bastoni è un giovane di prospettiva: è un classe ’99 e dobbiamo dargli le giuste responsabilità, pur avendo caratteristiche importanti. Viene dall’Atalanta dove ha lavorato con Gian Piero Gasperini: è giovane, ma è uno con la testa sulle spalle».

COMMENTO E INFORTUNI – «Non mi è piaciuta molto l’intensità mostrata nel primo tempo, ma era una giornata molto calda e c’erano inoltre i carichi di lavoro della settimana da tenere in conto. Nel secondo tempo abbiamo mostrato la voglia di riprendere la partita e anche di vincerla, anche se contro una squadra di una categoria inferiore, quando si gioca, lo si fa sempre per portare a casa il risultato. Gli infortunati? Amato Ciciretti ci auguriamo possa inserirsi in settimana con il gruppo, Marcello Gazzola si è reinserito e ha giocato tutta la partita, mano a mano faremo altre valutazioni».

AVVIO STAGIONALE – «I complimenti per come abbiamo giocato finora li si accettano fino a un certo punto, i ragazzi sono i primi a sapere che dobbiamo fare punti, c’è rammarico per non averne portati a casa soprattutto dopo le prestazioni contro Udinese e Juventus: nella prima gara abbiamo pagato il fatto di non essere abituati al VAR e di avere buttato in cinque minuti una gara dopo averne fatti almeno sessanta bene, contro la Juventus ci sono state almeno due circostanze che potevano influire sulla partita. Detto questo, la buona prestazione deve farti affrontare la gara in maniera positiva, ma in questo momento dobbiamo pensare a portare a casa dei punti».







ALTRE NOTIZIE