D’Ambrosio punto fermo dell’Inter di Spalletti: Politano paga la difesa a 3?

Articolo di
31 agosto 2018, 19:02
D'Ambrosio

D’Ambrosio non teme concorrenza, almeno non per ora: Spalletti non ha ancora deciso l’Inter anti-Bologna, ma l’idea di panchinare il jolly difensivo numero 33 non sembra convincerlo, pertanto a pagare con la maglia da titolare potrebbe essere Politano

POLITANO FUORI – Oltre all’ipotesi del ritorno al 4-2-3-1 per sfruttare tutte le potenzialità di Radja Nainggolan trequartista (QUI il focus dedicato alla formazione, ndr), Luciano Spalletti a Bologna è tentato di riproporre il 3-4-2-1 senza stravolgere l’undici titolare sceso in campo contro il Torino, eccezion fatta per il già citato Nainggolan. Nel sistema di gioco basato sulla difesa a tre Nainggolan agirebbe sempre sulla trequarti, ma sul centro-destra, affiancando di fatto Ivan Perisic alle spalle di Mauro Icardi, terminale offensivo designato. Non cambierebbe praticamente nulla rispetto all’ultima uscita: sacrificato Matteo Politano per Nainggolan, tutto il resto confermato.

D’AMBROSIO FISSO – L’assenza di Politano dall’undici titolare farebbe abbastanza rumore dopo le buone prestazioni fornite dal classe ’93 romano sulla corsia destra, dove in caso di difesa a tre ci sarebbe Sime Vrsaljko a tutta fascia, ma sarebbe praticamente obbligata per permettere a Spalletti di continuare a lavorare sulla linea a tre difensiva con il jolly Danilo D’Ambrosio terzo di destra (o sinistra). Confermando la coppia formata da Stefan de Vrij e Milan Skriniar, D’Ambrosio si pone nelle gerarchie davanti a Joao Miranda, centrale puro e quindi poco incline al sacrificio nel “due più uno” pensato da Spalletti. Non sarà il calciatore dei sogni D’Ambrosio, ma Spalletti per ora sembra non volerne fare a meno: sacrificio batte tecnica… anche a Bologna? Vedremo.

Bologna-Inter Probabile Formazione

Bologna-Inter Probabile Formazione







ALTRE NOTIZIE