Pagelle Atalanta-Inter: Handanovic si salva, zero gioco. Vecino dove sei?

Articolo di
11 novembre 2018, 14:42
Pagelle Atalanta-Inter

Pagelle Atalanta-Inter, i nerazzurri soffrono per tutta la partita e perdono 4-1. Handanovic è l’unico a salvarsi nel primo tempo, poi la Beneamata affonda definitivamente. Imputato tutto il centrocampo, Vecino sostituito a fine primo tempo. Ecco i voti

Pagelle Atalanta-Inter, la difesa: Handanovic luce

HANDANOVIC 7: La squadra affonda, lui la tiene a galla nel primo tempo. Tre o quattro parate sono assolutamente strepitose.

D’AMBROSIO 4,5: Dal suo lato arrivano da ogni parte, lui resta in mezzo. Poca roba tecnicamente e fisicamente fermo.

SKRINIAR 5,5: Va in difficoltà anche lui contro tutti gli uomini dell’Atalanta, ma è uno dei pochi anche oggi a lottare e impostare.

MIRANDA 5: Lo prendono spesso alle spalle, anche nel primo gol. Cresce nell’uomo contro uomo, ma non basta.

VRSALJKO 5,5: Cerca di dare qualità e spinta, ma è poco efficace.

ASAMOAH 4,5: Già dai primi minuti si nota che non è in giornata. Sbaglia un paio di uscite gravi, in diagonale sbaglia in diverse occasioni. Spinge timidamente e non incide.

Pagelle Atalanta-Inter, il centrocampo: black out totale, Vecino irriconoscibile

GAGLIARDINI 4,5: Si rivedono tutti i limiti tecnici col pallone tra i piedi. Fa fatica contro il ritmo degli avversari anche in fase difensiva.

BROZOVIC 5: Cerca di impostare con qualità riuscendoci solo a tratti. Perde diversi contrasti contro Ilicic che stravince il duello. Cresce leggermente nella ripresa, poi viene espulso.

VECINO 4,5: Totalmente assente. Si vede pochissimo e non riesce a trovare la giusta posizione per lunghi tratti.

BORJA VALERO 5,5: Cerca di dare qualità, ma è difficile contro il ritmo dell’Atalanta.

Pagelle Atalanta-Inter, l’attacco: Icardi letale, poi zero

POLITANO 5,5: Vince pochi uno contro uno e non tiene nella fase difensiva. Oggi non è brillante, ma se l’Inter è pericolosa è opera sua.

KEITA 4,5: Resta un oggetto misterioso. Corre e basta, perdendo tutti i contrasti e non combinando nulla.

ICARDI 6: Non sembra neanche lui nel primo tempo. Ci mette solo grinta, senza incidere; perde anche un pallone sanguinoso nella propria metà campo. Nella ripresa è letale come sempre, ma poco altro.

PERISIC 5: Cerca di metterci fisicità, ma spesso è tagliato fuori dagli intermedi bergamaschi. Rischia in pochissime occasioni l’uno contro uno e non tira mai in porta

SPALLETTI 5: Nel primo tempo soffre tantissimo e senza attenuanti. La squadra scelta non risponde nè fisicamente, nè tecnicamente. Ancor meno tatticamente dove stravince Gasperini. I cambi incidono poco: tutta la squadra è sembrata non tenere sul piano del ritmo.

ATALANTA: Berisha 6; Toloi 6,5 (Castagne 6), Djimsiti 7, Mancini 7,5; Hateboer 7, De Roon 6, Freuler 7, Gosens 7; Gomez 7; Ilicic 7,5, Zapata 6,5 (Pasalic 6). All.: Gasperini 7.







ALTRE NOTIZIE