Postpartita

Inzaghi: “Abbiamo giocato con grande personalità”

Il tecnico della Lazio Simone Inzaghi ha parlato ai microfoni di Sky Sport dopo la vittoria ottenuta contro l’Inter al Giuseppe Meazza

TANTE PARTITE- “Indipendentemente dal recupero ci sarà una serie di partite, con infrasettimanale, Coppa Italia, avremo tante partite e dovremo recuperare forze ed energie”

E’ STATO IL TURNO PERFETTO?- “Al di là degli altri io guardo la mia squadra, veniamo da un ottimo momento e nonostante la sosta dove abbiamo perso Radu e Patrik che avevano fatto bene, abbiamo messo altri giocatori e non è cambiato il risultato. Abbiamo giocato bene con personalità, giocare a San Siro con questo pubblico meraviglioso devi avere personalità e l’abbiamo avuta. Abbiamo sbagliato a non fare il secondo gol, avremmo sofferto di meno, ma abbiamo concesso poco, i nostri però sono stati molto bravi a gestire certe situazioni”.

LA SVOLTA DOPO IL PESSIMISMO DI FIRENZE?- “Non sono stato pessimista, ero arrabbiato perché avevamo fatto uno dei primi tempi più belli della mia gestione e mi dispiaceva vincere dove avremmo meritato. Già a dicembre contro il Cagliari avevamo giocato così, poi abbiamo avuto degli infortuni ed è normale risentirne quando mancano giocatori importanti, ma i ragazzi hanno sempre fatto prestazioni buone. Ora la qualità cresce e stiamo facendo partite molto interessanti”.

HA PESATO L’INFORTUNIO DI CORREA- “Correa è in un ottimo momento, sta bene, è un ragazzo intelligente, capisce, percepisce subito, fa molto bene la fase di non possesso ed è bravissimo nelle ripartenze. Ha avuto un problema alla schiena che sembrava di poco conto, ha fatto un antidolorifico prima di giocare, ma gli faceva bene. Anche Caicedo ha fatto bene, con caratteristiche diverse, mi dispiace che sia in Coppa Italia che stasera ha trovato Handanovic che ha fatto dei miracoli. Abbiamo sofferto poco o nulla, ma può sempre succedere qualcosa. I ragazzi sono stati bravissimi, abbiamo ora due trasferte ravvicinate e dovremo essere bravi a recuperare forze ed energie”.

I DUBBI IN ATTACCO- “Luis Alberto sta giocando bene da interno, ha qualità e quantità, fa le pressioni che mi piacciono, ha il tempo giusto, sta facendo molto bene. Ho preferito inserire Caicedo che non era andato in nazionale, fino all’ultimo ho avuto dubbi su tre attaccanti, Immobile era stato via, Correa e Caicedo avevano lavorato bene. Nel momento in cui Correa ha chiesto il cambio ho scelto Caicedo che mi ha ripagato nel migliore dei modi”.

BRAVO IL PORTIERE- “Questa settimana avevamo lavorato, contro Perisic e Politano è normale concedere qualche traversone. Siamo stati attenti, questa sera è stato anche molto bravo il portiere che a volte ha subito qualche critica, è molto giovane, l’ho lanciato io”.

LA RINASCITA DI MILINKOVIC- “Non avendo fatto il ritiro dopo il Mondiale non ha lavorato con noi, è arrivato a fine ritiro, probabilmente avrei dovuto inserirlo gradualmente. Partito bene poi ha avuto un calo fisiologico poi ha avuto un infortunio quando ha cominciato a giocare bene, ha rallentato, ma ora sta tornando con grandissima qualità e quantità. Mi dispiace aver affrontato il Siviglia senza Milinkovic e Luis Alberto, saremmo voluti andare più avanti”.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Place this code where you want the "Below the article_Feed" widget to render:
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh