Icardi a Sky: “La Champions è andata. Calo fisico nella ripresa”

Articolo di
3 aprile 2017, 23:47
Icardi Inter-Cagliari

Mauro Icardi è stato intervistato da Sky Sport dopo la sconfitta subita a San Siro contro l’Atalanta per 2-1. Il capitano dell’Inter ha ammesso che arrivare in Champions League sia ormai impossibile da raggiungere.

«Terzo posto addio? Sì penso che sia una cosa logica dopo questa sconfitta sarebbe un po’ ipocrita dire di voler puntare alla Champions, adesso dobbiamo puntare all’Europa League e a fare bene fino alla fine del campionato. Penso ci sia stato un calo, tanti giocano in nazionale e hanno fatto viaggi lunghi ma abbiamo fatto un grande primo tempo ma nel secondo abbiamo smesso di correre e giocare e questo ti penalizza. I risultati dipendono da noi, non dalle altre squadre con Pioli abbiamo cambiato la mentalità facendo grandissimi risultati con lui e non possiamo buttare tutto per una partita come quella di oggi. L’errore nel secondo tempo? Ne ho parlato con Antonio, lui si è scusato perché mi ha dato una palla colpendola troppo forte che mi è finita nello stinco, non potevo fare altro. Purtroppo oggi ho sbagliato. Il fuorigioco nel primo tempo? Sentivo di essere nella posizione giusta, anche perché ho aspettato fino all’ultimo secondo. Secondo me è stato un problema fisico, a volte la palla andava via facilmente e questo sia un problema più di gamba che di tattica, eravamo messi benino in campo ma quando c’era da arrivare prima sul pallone o fare un contrasto siamo mancati e loro sono stati bravi ad approfittare dei nostri errori. Pioli è la persone giusta, ha fatto grandi cambiamenti, è da 18 partite che stiamo facendo bene e non lo si può giudicare per una partita, anche perché in campo scendiamo noi. Nazionale? Certamente andare in nazionale sarebbe un premio però poi se devo arrivare così stanco come capita ai miei compagni meglio stare a casa (ride ndr). Io lavoro qua e se mi chiamano farò bene, non c’è altro da dire. Gagliardini? E’ entrato Kondogbia che ha fatto molto bene però certamente lui ha fatto una grande impressione dalla prima partita, ha fisicità, gioco e qualità però abbiamo tanti giocatori pronti a sostituirlo».






ALTRE NOTIZIE