IntervisteMatch

Pioli: “Inter piccola piccola e messa sotto, noi solo due errori: peccato”

Stefano Pioli ha parlato ai microfoni di Sky Sport dopo il derby clamorosamente perso contro l’Inter. L’analisi del match dell’allenatore del Milan

INTER MESSA SOTTO, ERRORI NOSTRI – Pioli attribuisce la rimonta e la sconfitta a errori della squadra nei 2 gol del pareggio interista: «Il primo tempo è nato dalla strategia che abbiamo preparato in settimana e abbiamo giocato molto bene, forse il doppio vantaggio era pure poco. Dopo purtroppo ci sono state due situazioni, due episodi dove dovevamo fare meglio perché poi le partite cambiano mentalmente. Siamo stati forti e l’Inter è diventata piccola perché ha visto un avversario superiore, ma i 2 gol hanno cambiato la partita anche se abbiamo avuto la palla per pareggiarla. In quei primi 2 gol sono state troppe le nostre disattenzioni. Peccato perché penalizzano una prestazione importante».

ARRABBIATO CON LA SQUADRA – Pioli è arrabbiato con i suoi giocatori: «Le partite cambiano, dovevamo stare attenti. L’Inter è una squadra esperta, abituata a queste partite, sono stati determinati e attenti e hanno avuto un pizzico di fortuna. Noi abbiamo preso due pali e non ci hanno preso a pallonate. Io sono arrabbiato coi miei, avevamo compiti in fase difensiva che come abbiamo mollato le abbiamo pagate. E’ stata la miglior prestazione, abbiamo messo sotto un avversario forte, non si sono visti 19 punti in più in classifica. Bisognava rispettare le consegne difensive e oggi saremmo qui a parlare di un’altra gara».

UNA GRANDE PARTITA – Pioli sottolinea comunque la grande prestazione del suo Milan: «Abbiamo fatto una grandissima partita, il miglior primo tempo della stagione. E’ difficile dirlo in questo momento, abbiamo perso un derby che stavamo vincendo, ma dobbiamo ripartire da questo primo tempo. Abbiamo dimostrato di avere qualità e rivedere quelle situazioni che non ci hanno permesso di portare a casa la partita. Sono convinto della qualità della mia squadra, bisogna insistere sulle disattenzioni, non possiamo lasciare Brozovic solo davanti all’area o tentare il fuorigioco sul taglio di Sanchez. Sono cose che cambiano, loro hanno preso coraggio e noi abbiamo perso fiducia anche se è stato un peccato non riuscire a pareggiare».

COSA MIGLIORARE – Pioli parla di cosa dovrebbe migliorare il Milan: «E’ evidente che non si può essere sempre aggressivi nella metà campo, ma quando ciò succede bisogna sottolineare che l’aggressività quando la palla si avvicina alla tua area deve essere superiore. Era impensabile far giocare l’Inter tutta la partita nella sua metà campo. La squadra sapeva che non era finita, ci sono state due nostre mancanze che hanno complicato il resto della gara».

AMAREGGIATO – Infine Pioli non nasconde la sua amarezza: «Io devo essere amareggiato, devo far capire a questi giocatori che se vogliamo, e ne abbiamo le qualità per un certo livello, l’attenzione e la determinazione di raddoppiare, di inseguire l’avversario è troppo importante. Abbiamo dimostrato di essere una squadra che mette sotto una squadra partita per vincere il campionato e andare avanti in Champions e dimostriamo di avere qualità. Da qui bisogna ripartire togliendo le disattenzioni di quei 15 minuti che ci hanno pregiudicato una grande prestazione».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.