Pagelle

Roma-Inter, le pagelle: Calhanoglu manda in tilt Mourinho, 7.5! E Bastoni 8

Roma-Inter è terminata 0-3. Inzaghi dà una lezione a Mourinho, che perde la partita dal punto di vista tattico. Decisivo Calhanoglu, stavolta non solo da fermo. Ma il migliore è Bastoni. Di seguito le pagelle di Roma-Inter

SAMIR HANDANOVIC 6 – Il viaggio Milano-Roma-Milano ormai è ben collegato, non può lamentarsi della trasferta in sé. Nella ripresa deve pure sporcarsi i guanti ma non la maglia. Clean sheet che dà fiducia.

Roma-Inter, le pagelle dei difensori

DANILO D’AMBROSIO 6.5 – Normale amministrazione. Dalle sue parti non si sfonda, nel senso che la Roma non ci prova nemmeno. E in questo caso meglio non rischiare nulla, restando più abbottonato per favorire le giocate di Bastoni e Dumfries.

MILAN SKRINIAR 7 – Altra partita da fulcro della difesa a tre e altra partita da difensore di un altro pianeta. L’unica sbavatura arriva nel finale, ma sullo 0-3 ci può stare una leggerezza, soprattutto se non causa nemmeno il gol della bandiera.

ALESSANDRO BASTONI 8 – Difende, imposta e spinge. Fin qui nulla di nuovo. Poi confeziona lo splendido assist per Dumfries, sostituendosi a Perisic nel cross. Non prima di essere entrato nell’azione dello 0-2 con una triangolazione da urlo. Il ruolo di difensore gli sta stretto? Il migliore.

– Dal 76′ FEDERICO DIMARCO 6 – Permette al migliore in campo di rifiatare nel quarto d’ora finale.

Roma-Inter, le pagelle dei centrocampisti

DENZEL DUMFRIES 7 – Il gol, tra l’altro bellissimo, è la ciliegina sulla torta di una prestazione attenta in entrambe le fasi di gioco. La crescita è costante. Copre bene, taglia meglio. Vina gli scappa solo una volta, pericolosamente. E in progressione è difficile da contenere. Con un po’ di precisione in più in rosa, porterebbe a casa almeno un assist. Mezzo voto in più per il primo gol in Italia e soprattutto in maglia nerazzurra.

NICOLÒ BARELLA 6 – In campo è costretto a essere dappertutto per adeguarsi ai ritmi dei compagni di reparto, che alzano l’asticella. Non la sua partita migliore ma è prezioso per aprire un po’ le maglie giallorosse. Ammonito, esce prima che sia troppo tardi.

– Dal 59′ ARTURO VIDAL 6 – Entra carico e voglioso di dimostrare di meritare più spazio. Liscia la palla dello 0-4 ed è troppo lezioso, sia in mezzo al campo sia soprattutto in area. Premiato l’impegno.

MARCELO BROZOVIC 7 – Quando è costretto a fare più gioco sporco che giocate di classe, si esalta. Ed è un piacere per gli occhi dal punto di vista tattico. Troppo prezioso, non solo per gli equilibri a centrocampo.

HAKAN CALHANOGLU 7.5 – Segna un gol olimpico all’Olimpico, ma vuole esagerare (e ci riprova!). Suo l’assist del raddoppio, sua la prestazione migliore in mezzo al campo. Il turco è il jolly di Inzaghi per mandare in tilt la difesa a cinque di Mourinho. Periodo d’oro.

– Dall’84’ STEFANO SENSI SV – Inzaghi gli chiede di “fare” in mezzo al campo, tra le linee. La partita è finita.

IVAN PERISIC 6.5 – La Roma attacca perlopiù sul suo lato, dove l’Inter risponde con una spinta altrettanto costante. Risparmia le energie, gestendosi bene. Prestazione matura.

Roma-Inter, le pagelle degli attaccanti

EDIN DZEKO 6.5 – Il gol dell’ex è l’unica fiammata della sua partita, fatta di troppi errori tecnici. Forse la sente troppo. E allora godiamoci il bicchiere mezzo pieno del gol senza esultanza. E mezzo voto in più, quindi.

– Dal 76′ MATIAS VECINO 6 – Non si vede né si sente. E va bene così, nel finale.

JOAQUIN CORREA 6 – Riesce a entrare nella triangolazione dello 0-2 e offre un paio di spunti interessanti, ma è tutto qui. Troppo fumo, poco arrosto. Sembra ispirato ma alla fine esce infortunato, di nuovo. Peccato.

– Dal 59′ ALEXIS SANCHEZ 6 – Il compito richiestogli non è facilissimo, perché è costretto a fare reparto da solo nel finale. Ha bisogno di sbloccarsi in Serie A con un gol.

Il voto all’allenatore dell’Inter

SIMONE INZAGHI 8 – Umilia Mourinho in casa sua. In tutti i sensi. Tatticamente perfetto. Prepara la partita in modo esemplare e si ritrova a giocarla senza Lautaro Martinez. La lettura è puntuale. Uno 0-3 simile non è da tutti. Perché non batte solo la Roma, ma la Roma di Mourinho. Complimenti.

I voti degli avversari: la Roma di José Mourinho

ROMA: Rui Patricio 4; Ibanez 5, Smalling 5, Mancini 5, Kumbulla 4.5 (dal 61′ Bove), Vina 6; Cristante 5, Veretout 5 (dal 91′ Volpato SV), Mkhitaryan 5; Zaniolo 5.5, Shomurodov 5. All. Mourinho 4

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button