Le pagelle di Torino-Inter: Handa mostruoso, Kondo decisivo

Articolo di
8 novembre 2015, 15:21
handanovic

Valutiamo la prestazione dei nerazzurri contro il Torino con le pagelle. Gran prova da parte di Samir Handanovic che salva i suoi con un paio di interventi notevoli. Bene anche Kondogbia che segna e sforna ottime giocate a centrocampo. Icardi sostituito, Ljajic e Perisic male

MIGLIORE IN CAMPO

Handanovic

HANDANOVIC

7,5

PEGGIORE IN CAMPO

Ljajic

LJAJIC

5

HANDANOVIC

7,5

Un’assoluta sicurezza e già si sapeva, ma quest’oggi salva i nerazzurri con una parta fuori dal reale su un gol che sembrava già fatto, da autentico muro. A questi livelli è un vero e proprio fattore. Imbattibile.
MURILLO

7

Un guerriero che sorprende gara dopo gara. Il colombiano è efficace e anche spettacolare nelle chiusure difensive. Non perde un duello e stringe i denti, ma è costretto ad uscire per crampi nei minuti finali.
RANOCCHIA

SV

Entra negli ultimi istanti e si fa trovare pronto con un paio di colpi di testa.
MIRANDA

6,5

Il leader della difesa nerazzurra. Gestisce la linea in tandem con i compagni di reparto e anche quest’oggi chiude il match senza alcun errore. Il brasiliano è di importanza cruciale per i nerazzurri.
JUAN JESUS

6

Preciso nelle diagonali difensive, si fa vedere poco in avanti senza rischiare. Sbaglia un po’ troppo nell’impostazione semplice, ma senza errori veramente significativi.
D’AMBROSIO

6,5

E’ tornato di prepotenza tra i titolari e a furia di collezionare grandi prestazioni non sembra intenzionato ad uscirne. Attacca e difende con grande grinta, gestendo bene Molinaro.
MELO

6

Anche nel ruolo di interno non manca il suo lavoro sporco che permette all’Inter di respirare in diverse occasioni. Quando attacca, va un po’ in difficoltà per una differenza di passo, ma la sua gara è positiva.
MEDEL

6

Preziosissimo davanti alla difesa. Stavolta non si traveste da bomber, ma la sua gara è ricca di chiusure e ottimi interventi. E’ fondamentale dal punto di vista tattico.
KONDOGBIA

7

Ecco finalmente Geoffrey Kondogbia. Non solo la rete per il centrocampista francese, ma anche tanta qualità e dribbling a ripetizione. Cala vistosamente nel secondo tempo quando si alzano i ritmi.
NAGATOMO

6,5

In molti credevano fosse fuori dal progetto tecnico, ma l’esterno sta dimostrando di essere fondamentale, soprattutto contro avversari veloci. Anche oggi non perde il duello diretto con Peres e non era scontato.
PALACIO

6

Tanto lavoro sporco per Il Trenza che, però, ancora una volta manca un po’ a livello offensivo. I suoi movimenti sono ottimi, ma spesso non si concretizzano in azioni pericolose.
LJAJIC

5

Mancini lo sceglie per gestire la sfera e lanciare qualche contropiede al veleno, ma il serbo sbaglia praticamente tutti i palloni toccati. Gara da dimenticare per il trequartista.
ICARDI

5,5

Ancora a secco, ma stavolta cerca di interagire al meglio con i compagni. Lo si attende maggiormente nel vivo del gioco: deve migliorare anche in concentrazione ed applicazione.
PERISIC

5,5

Gestisce male diversi palloni, non riuscendo a mettere in difficoltà il Torino, ma è prezioso in diverse occasioni grazie alla sua fisicità.
MANCINI

6,5

Rispolvera la difesa a tre, dimostrando come la fisionomia della squadra possa cambiare senza incidere sul risultato. L’attacco deve migliorare, ma se i punti aumentano è anche più facile lavorare.
TORINO : Padelli 6; Gabriel Silva 5,5, Glik 6, Moretti 6; Bruno Peres 7 (77’ Zappacosta 6), Benassi 6,5, Vives 5,5, Baselli 6 (82’ Amauri SV), Molinaro 6,5; Quagliarella 5,5, Belotti 6 (63’ Maxi Lopez 5,5). All. Ventura 6

 

Condividi questo articolo

Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer





ALTRE NOTIZIE