Pagelle

Juventus-Inter, le pagelle: Perisic 9, Dzeko 4.5! Dimarco cambia la partita

Juventus-Inter è terminata 2-4 dopo i tempi supplementari. L’Inter vince (anche) la Coppa Italia grazie alla doppietta di Perisic, che decide la finalissima nel giro di 3′. Inzaghi azzecca la mossa Dimarco a partita in corso dopo il blackout di inizio ripresa. Male Dzeko, sostituito poco dopo l’ora di gioco. Di seguito le pagelle di Juventus-Inter in Coppa Italia

SAMIR HANDANOVIC 5.5 – Nel primo tempo tiene da solo in partita l’Inter con due-tre parate da applausi. A inizio ripresa pasticcia, contribuendo al pareggio della Juventus e non riuscendo nel doppio intervento per evitare il vantaggio bianconero. Poi non devi intervenire più, per il bene di tutti.

Juventus-Inter, le pagelle dei difensori

DANILO D’AMBROSIO 5 – In difficoltà nelle marcatura, poco preciso anche in fase di spinta. Vlahovic lo mette a sedere in occasione del 2-1. Mai visto così in difficoltà in questa stagione.

– Dal 63′ FEDERICO DIMARCO 7.5 – Gioca all’attacco, rischiando tantissimo nella marcatura uno contro uno. Ma poi diventa l’arma in più della squadra di Inzaghi nel “tempo” extra. Suo l’assist per il poker di Perisic. Esce dopo un’oretta solo per la strategia perdi-tempo.

— Dal 116′ ALESSANDRO BASTONI SV – Passerella finale a difesa di un 2-4 ormai congelato.

STEFAN DE VRIJ 6.5 – Abbastanza puntuale su Vlahovic nella prima frazione di gioco. Poi partecipa al blackout di inizio ripresa. Migliora alla distanza, diventando decisivo anche in attacco in occasione del gol-vittoria: è lui a guadagnarsi il rigore del 2-3.

MILAN SKRINIAR 6.5 – Bene anche sul centro-sinistra, pur senza strafare. Non esente da colpe in occasione dell’uno-due regalato alla Juventus, ma reagisce alla grande. Chiude sul centro-destra. Dalle sue parti, in ogni caso, si passa a fatica.

Juventus-Inter, le pagelle dei centrocampisti

MATTEO DARMIAN 5 – Inizio convincente, poi compitino e infine dormita che costa un gol perché il la tattica del fuorigioco va in fumo. Ha vissuto serate migliori.

– Dal 63′ DENZEL DUMFRIES 6.5 – Da un suo cross si creano i presupposti per il rigore. Bastava così poco per rimettere la partita sui binari giusti? Fondamentale per questa squadra.

NICOLÒ BARELLA 7 – Apre la partita con un gol-capolavoro dopo appena 6′ di gioco. Si assenta un po’ nella fase clou del match, salvo poi tornare prepotente quando gli avversari calano.

MARCELO BROZOVIC 6 – A volte superficiale nelle giocate, sicuramente sprecone. Non la sua miglior partita stagionale, anzi. Solo che stavolta si auto-limita, anziché dare grossi meriti agli avversari. Gioca oltre due ore senza farsi espellere nonostante l’ammonizione rimediata gratuitamente e vale come prova di maturità.

HAKAN CALHANOGLU 7 – Nel primo tempo ha sul piede la palla del raddoppio ma cade a terra goffamente. Scarpini sbagliati? Molto meglio in fase difensiva che offensiva, soprattutto nella ripresa. Ma il rigore del 2-2 è calciato magistralmente. Ed è fondamentale per la reazione dell’Inter.

– Dal 90+1′ ARTURO VIDAL 6.5 – Inzaghi gli concede la mezz’ora finale e fa la differenza con la sua esperienza. Avrebbe dovuto battere il rigore del possibile 2-3 ma Perisic non lo fa rimpiangere. Altra prestazione preziosa da ex.

IVAN PERISIC 9 – Solita prestazione di sostanza contro il suo avversario preferito, Cuadrado. Quando la partita sembra ormai finita ribalta in 3′ la Juventus con un rigore fantastico di destro e una conclusione straordinaria di sinistro. Aggettivi finiti. Straripante. Il migliore.

Juventus-Inter, le pagelle degli attaccanti

EDIN DZEKO 4.5 – Spettatore non pagante nel primo tempo: viene annullato dalla difesa della Juventus. E nella ripresa non entra mai in partita. Finché gioca. Il peggiore.

– Dal 63′ JOAQUIN CORREA 6 – Non fa paura in area di rigore ma preoccupa un po’ in campo aperto. Fa funzionare meglio la coppia d’attacco, qualunque essa sia. Dovrebbe fare di più, senza dubbio. Soprattutto sotto porta, dove gli tremano le gambe.

LAUTARO MARTINEZ 5.5 – Vedi Dzeko, con l’aggiunta che a sua volta viene annullato anche dal compagno di reparto. Ha il solo merito di guadagnare il primo calcio di rigore, che rimette l’Inter in partita. E non è un merito da poco, alla fine dei conti…

– Dal 90+1′ ALEXIS SANCHEZ 6 – Vedi Vidal ma con la differenza che non deve lottare poi tanto contro i suoi ex compagni.

Il voto all’allenatore dell’Inter

SIMONE INZAGHI 7 – Schiera una formazione “difensiva” e non cambia in tempo, quando Allegri passa alla sua versione più offensiva. Ha il merito di modificare rapidamente nella ripresa, così da non temporeggiare inutilmente. Azzecca la mossa Dimarco e il resto gli gira bene. Un’altra vittoria contro Allegri, un altro trionfo in finale contro la Juventus. Diciamolo: è (anche) la sua serata. Complimenti, mister.

I voti degli avversari: la Juventus di Allegri

JUVENTUS 5: Perin 5; Danilo 5.5 (dal 41′ Morata 6.5), de Ligt 4, Chiellini 7.5 (dall’84’ Arthur 5), Alex Sandro 6.5 (dal 91′ Luca Pellegrini 6); Cuadrado 5.5, Zakaria 6 (dal 67′ Locatelli 5), Rabiot 5.5, Bernardeschi 6 (dal 67′ Bonucci 5); Dybala 6 (dal 100′ Kean 5.5); Vlahovic 6.5. All. Allegri 5.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh