Pagelle

Inter-Venezia, le pagelle: Dumfries decisivo, 7! Dzeko OK al 90′, Skriniar da incubo

Inter-Venezia è terminata 2-1. La rete di Dzeko al 90′ cambia il risultato ma anche il voto del centravanti bosniaco, fino a quel momento ampiamente insufficiente. Deludono in tanti, a partire da Skriniar, che è sicuramente il peggiore in campo. Decisivo, invece, l’ingresso di Dumfries. Di seguito le pagelle di Inter-Venezia

SAMIR HANDANOVIC 5 – Tutt’altro che perfetto sul colpo di testa di Henry, che regala il momentaneo vantaggio al Venezia. Per il resto, è attento a respingere i pochi ma interessanti tentativi degli ospiti, permettendo all’Inter di non affondare prima della rimonta.

Inter-Venezia, le pagelle dei difensori

MILAN SKRINIAR 4.5 – Il principale colpevole dell’1-0 per via della mancata marcatura su Henry. Ma sbaglia anche altro. Soffre la fisicità delle due punte del Venezia ed è francamente inspiegabile dopo aver riposato in Coppa Italia. Prestazione da incubo. La sosta gli servirà. Il peggiore.

STEFAN DE VRIJ 5 – Vedi Skriniar ma senza l’errore da matita blu che causa il gol. A differenza del compagno di reparto, arriva al triplice fischio finale in crescendo ma paradossalmente si fa ammonire per un tentativo di gol in rovesciata.

ALESSANDRO BASTONI 5.5 – L’ammonizione del primo tempo condiziona la sua partita, che dura appena un tempo per evitare rischi inutili. Più confusionario del solito nelle sortite offensive.

– Dal 46′ FEDERICO DIMARCO 6 – Inzaghi gli affida il compito di cambiare l’inerzia della partita, anche dai calci piazzati. Fa il suo perché il Venezia pensa solo a difendersi, ma è praticamente un attaccante aggiunto.

Inter-Venezia, le pagelle dei centrocampisti

MATTEO DARMIAN 6 – Inizia malissimo ma si riscatta a fine primo tempo con il cross che porta al pareggio di Barella dopo la conclusione di Perisic. E a inizio ripresa è fondamentale in difesa, solo contro tutti.

– Dal 73′ DENZEL DUMFRIES 7 – Inutile dire che l’Inter ottiene i tre punti solo perché l’esterno olandese mette in mezzo una palla deliziosa che Dzeko davvero non può sbagliare. Il suo ingresso cambia la partita ed è decisivo per la vittoria in rimonta. In evoluzione. Il migliore.

NICOLÒ BARELLA 6.5 – Il migliore in campo nel primo tempo anche prima del gol, che è cercato dopo i vari tentativi. L’unico in mezzo al campo a correre. Prova in tutti i modi a rendersi utile. Inzaghi lo toglie solo ed esclusivamente perché già ammonito. Ed è normale il nervosismo all’uscita del campo.

– Dal 73′ ARTURO VIDAL 6 – Non può pareggiare il dinamismo di Barella ma fa di tutto per spingere l’acceleratore alla ricerca del gol-vittoria.

MARCELO BROZOVIC 5.5 – Inizia la partita sapendo che non deve fare falli stupidi a tal punto da rimediare un cartellino giallo che lo costringerebbe a saltare il Derby di Milano. Ed è evidentemente condizionato, perché appare dormiente. Cresce nella ripresa, quando quello dell’Inter diventa un monologo. Ma rischia più volte il giallo, costringendo Inzaghi alla sostituzione.

– Dall’82’ MATIAS VECINO SV – Fa sorridere pensare che il suo ingresso possa essere la mossa disperata di Inzaghi per vincere la partita. Riesce comunque a entrare nella manovra che porta al 2-1 di Dzeko.

HAKAN CALHANOGLU 6 – Inizia da mezzala sinistra e chiude da regista, compito che gli riesce meglio del Brozovic visto nelle ultime uscite. I passaggi in verticale non mancano, manca però la cattiveria e la conclusione dalla distanza che sono nelle sue corde. Nel finale spreca il 3-1.

IVAN PERISIC 6 – La sua bella conclusione in diagonale crea i presupposti per l’1-1. Nella ripresa prende in mano la situazione, spingendo maggiormente e facendolo anche per vie centrali, visto il muro alzato dal Venezia.

Inter-Venezia, le pagelle degli attaccanti

EDIN DZEKO 6.5 – L’impressione è che potrebbe sbagliare qualsiasi conclusione da rete. Ed è esattamente ciò che avviene per 90′, anche nelle situazioni più elementari sotto porta. Il digiuno in zona gol finisce proprio prima del recupero. Ed è un gol da tre punti che riscatta una prestazione nel complesso negativa.

LAUTARO MARTINEZ 5 – Nel primo tempo è bravo a nascondersi tra le maglie veneziane. Si fa notare solo per una conclusione in acrobazia che è buona solo per i fotografi. Il gioco sporco per una punta non basta quando mancano i gol. E se gioca con il freno a mano tirato causa diffida, cambia poco in termini di concretezza.

– Dal 73′ ALEXIS SANCHEZ 6 – Non può fare peggio dei suoi compagni di reparto e, giocando tra le linee, crea il solito scompiglio. Sicuramente è una carta che può essere di aiuto all’Inter a partita in corso, anche se gli piace complicarsi la vita.

Il voto all’allenatore dell’Inter

SIMONE INZAGHI 6 – Forse dà troppa fiducia ai già diffidati e poca ai nuovi ammoniti. Il triplo cambio è un po’ tardivo ma alla fine decisivo per ribaltare una partita iniziata malissimo. Strappa la sufficienza perché nella lotta scudetto servono anche queste vittorie sporche ma la prestazione deve far riflettere in questi ultimi giorni di mercato. Non ci sono tante alternative in rosa. E se deludono anche i titolarissimi…

I voti degli avversari: il Venezia di Zanetti

VENEZIA: Lezzerini 5.5; Ampadu 5.5, Caldara 5, Modolo 5, Ceccaroni 5.5, Ullmann 5; Tessmann 6.5 (dal 66′ Kiyine 5), Vacca 6 (dal 25′ Fiordilino 6.5), Cuisance 6.5 (dal 66′ Peretz 5); Henry 7 (dall’82 Sigurdsson SV), Okereke 7 (dall’82’ Nani SV). All. Bertolini (Zanetti rimasto a Venezia causa COVID-19, ndr) 6

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh