Pagelle

Inter-Spezia, le pagelle: fioccano i 7, anche Handanovic! Nessuna insufficienza

Inter-Spezia è terminata 2-0. Un’altra bella vittoria per la squadra di Inzaghi, che non viene deluso da nessuna delle sue scelte (obbligate e non). Handanovic guida la sfilza di 7 nella formazione titolare. Di seguito le pagelle di Inter-Spezia

SAMIR HANDANOVIC 7 – Bella partita, no? Stavolta non solo da spettatore. Quando chiamato in causa, sfodera una parata delle sue. Una volta nel primo tempo, una volta nella ripresa, quando può ripetersi. Ma a fare gli straordinari deve essere il collega Provedel, per fortuna.

Inter-Spezia, le pagelle dei difensori

DANILO D’AMBROSIO 6 – Titolare in emergenza, fa il suo come sempre. Lo Spezia a San Siro non fa paura in attacco ma questo è un problema che deve risolvere Thiago Motta.

MILAN SKRINIAR 7 – Prepara la partita pensando di dover giocare nel “suo” ruolo, invece si ritrova in mezzo a guidare la difesa al posto di de Vrij, Ranocchia e Bastoni. E per questo merita mezzo voto in più. Perfetto, come sempre.

FEDERICO DIMARCO 6.5 – Finge di essere un difensore, perché la spinta resta quella del fluidificante ed è praticamente un centrocampista aggiunto. Un’altra ottima prova .

Inter-Spezia, le pagelle dei centrocampisti

DENZEL DUMFRIES 6 – Non sfigura nel difficile compito di non far rimpiangere l’ultimo Darmian. La velocità non gli manca, un pizzico di convinzione nella giocata sì.

ROBERTO GAGLIARDINI 7 – Non inizia benissimo, ma trova l’inserimento giusto per portare l’Inter in vantaggio. Ed è un gol da tre punti, in fondo. Trova un po’ di fiducia in più nel corso della partita, quando l’Inter può controllare meglio alla ricerca del raddoppio.

– Dall’88’ MATIAS VECINO SV – Inzaghi gli concede solo i minuti finali.

MARCELO BROZOVIC 7 – A tratti sembra che l’Inter giochi con la difesa a quattro. Nessun magheggio, semplicemente è il croato ad abbassarsi per aiutare Skriniar nell’impostazione della manovra dal basso. La tranquillità in ogni giocata è nel suo DNA.

– Dall’88’ ARTURO VIDAL SV – Entra per far risparmiare 5′ a Brozovic e per poco non trova il gol del 3-0. Facendosi male, però.

HAKAN CALHANOGLU 7 – Si conferma senza segnare ed è forse la notizia migliore, paradossalmente. In mezzo al campo fa tutto ciò che deve, risultando pericoloso al tiro (Provedel insuperabile, in quel caso). Inzaghi gli risparmia l’ultimo quarto di gara in vista della Roma.

– Dal 69′ STEFANO SENSI 6 – Torna in campo da mezzala, chiude da regista. Il piede c’è. E la condizione atletica non sembra nemmeno così male. Da rivedere in altre situazioni.

IVAN PERISIC 6 – Gioca dall’inizio alla fine perché l’Inter non ha alternative sulla fascia sinistra. Non soffre attacchi dello Spezia sul suo lato e prova a mettere traversoni pericolosi. Meriterebbe un po’ di meritato riposo.

Inter-Spezia, le pagelle degli attaccanti

LAUTARO MARTINEZ 7 – Meglio nell’assistenza che nella conclusione. Ma è proprio da un suo tiro che arriva l’occasione del raddoppio: guadagna e segna il rigore del 2-0. Prima, però, manda in gol Gagliardini. Sta crescendo da tutto i punti di vista dopo un periodo appannato.

– Dal 74′ EDIN DZEKO 6 – Finalmente può sedersi in panchina e non entrare obbligatoriamente per trovare il gol da tre punti ma solo per fare staffetta. Si gestisce nel finale.

JOAQUIN CORREA 6.5 – Dal punto di vista individuale, probabilmente è la sua migliore partita in maglia Inter, tralasciando le due in cui è andato in gol. Solo la traversa gli nega la gioia della rete. Può e deve ancora crescere molto.

– Dal 74′ ALEXIS SANCHEZ 6 – Ha voglia di fare. E di strafare. L’approccio è positivo dopo l’ennesimo stop per infortunio, il risultato è il solito. Bene ma non benissimo.

Il voto all’allenatore dell’Inter

SIMONE INZAGHI 7 – Altra partita che è costretto a impostare con mezza squadra fuori o comunque senza difesa. Schiera un undici che può fare a meno addirittura di Barella e il 2-0 sarebbe dovuto essere più rotondo. Vittoria forse annunciata ma molto più importante di ciò che sembra.

I voti degli avversari: lo Spezia di Thiago Motta

SPEZIA: Provedel 7.5; Amian 5 (dal 46′ Salva Ferrer 6), Erlic 6, Hristov 5.5, Kiwior 5, Reca 5 (dal 46′ Simone Bastoni 6); Kovalenko 6 (dal 64′ Maggiore 6), J. Sala 5.5 (dal 64′ Bourabia 6), Salcedo 5.5, Manaj 6, Gyasi 6. All. Thiago Motta 5.5

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button