Pagelle

Inter-Sheriff, le pagelle: Dzeko infinito, Vidal 7.5! Preziosi anche i ‘peggiori’

Inter-Sheriff Tiraspol è terminata 3-1. Prima vittoria in campo internazionale per l’Inter di Inzaghi, che indovina tutte le mosse. Prestazione dominante, com’è esageratamente dominante Dzeko. Brilla anche la stella europea di Vidal. Di seguito le pagelle di Inter-Sheriff

SAMIR HANDANOVIC 6 – Tocca il pallone ma non riesce a evitare il pareggio sulla splendida punizione di Thill, che può ringraziare la barriera. Per il resto, normale amministrazione.

Inter-Sheriff, le pagelle dei difensori: tutto OK

MILAN SKRINIAR 7 – Non molla un centimetro dietro, aggredisce quando si sgancia ed è prezioso su ogni calcio d’angolo battuto.

STEFAN DE VRIJ 7 – Molto concentrato in marcatura, pulito e puntuale negli interventi. Cala visibilmente nella ripresa, quando rischia di combinarla grossa insieme a tutto il reparto, ma si riscatta in tempo segnando il 3-1. Chiude in bellezza, alzando il muro finale.

FEDERICO DIMARCO 6.5 – La variabile impazzita della linea a tre di Inzaghi votata all’attacco. Costantemente in attacco, anche centralmente, e punto di riferimento in ogni calcio da fermo. Dagli sviluppi di un suo corner arriva l’1-0. Sfortunato anche perché da un suo fallo nasce la punizione che porta all’1-1, prima dell’uscita dal campo (in quanto ammonito).

– Dal 53′ ALESSANDRO BASTONI 6.5 – Sta bene e si vede, perché spinge fin dalla prima azione ed è l’uomo in più dell’Inter nella seconda frazione di gara. Non sembra nemmeno lui, ma il clone di Dimarco con una struttura fisica ben più pesante.

Inter-Sheriff, le pagelle dei centrocampisti: Vidal top

DENZEL DUMFRIES 6 – Sbaglia troppe occasioni con e senza palla, ma è sotto porta che dà il peggio di sé. Non sarebbe neanche male come treno da lanciare in profondità, se solo riuscisse a gestire meglio la palla. Comunque sua l’assist per il connazionale de Vrij. E non tira mai il freno.

NICOLÒ BARELLA 7 – Solita partita a tutto campo. Inizia da mezzala destra, si intercambia con Vidal sul centro-sinistra e nel finale sostituisce Brozovic davanti alla difesa. Fa tutto e lo fa bene.

MARCELO BROZOVIC 7 – Partita più complicata rispetto a quella di Roma, perché lo Sheriff non lo fa giocare liberamente. Si vede meno, ma corre come un dannato e la qualità delle sue giocate resta invidiabile.

– Dall’85’ STEFANO SENSI SV – Va al tiro incurante di tutto e tutti. E per poco non trova il gol della serata. Al 100% farebbe comodissimo.

ARTURO VIDAL 7.5 – L’anima della squadra, finché resta in campo. Entra nell’azione dell’1-0 e segna il 2-1 decisivo. Se sta bene, per Inzaghi è un titolare – da un’ora di gioco ad alti livelli – a cui non poter rinunciare mai.

– Dal 75′ ROBERTO GAGLIARDINI 6 – Inzaghi gli chiede ordine e pulizia nella giocata, la risposta è più che sufficiente. L’uomo giusto al momento giusto.

IVAN PERISIC 7 – Lo fermano solo i legni. Due volte. Un palo e una traversa, che ancora trema. Altra prestazione enorme dell’esterno sinistro nerazzurro.

– Dall’85’ ALEKSANDAR KOLAROV SV – Ha il piede caldo e si vede. Un’opzione più nei finali di gara.

Inter-Sheriff, le pagelle degli attaccanti: Prof. Dzeko

EDIN DZEKO 8 – Prestazione non mostruosa, di più. Gol dell’1-0 spettacolare, assist per il 2-1 splendido. E fa molto altro, addirittura un recupero in ripiegamento difensivo da applausi. San Siro lo omaggia a dovere. Il migliore.

– Dal 75′ ALEXIS SANCHEZ 6 – Sufficienza striminzita, quasi di fiducia. Non ha una posizione definita nell’attacco nerazzurro e ogni tanto si lascia andare a giocate superficiali che potrebbero costare care.

LAUTARO MARTINEZ 6 – Inizia malissimo, poi si riprende più per l’impegno mostrato che per la qualità delle sue giocate. A volte si perde nelle cose più semplici, ma cerca sempre di alzare l’asticella. E infatti cresce molto nel finale, quando meriterebbe il gol.

Il voto all’allenatore: vittoria studiata a tavolino

SIMONE INZAGHI 7 – Indovina tutte le mosse sia nella preparazione sia nella lettura della partita, soprattutto in occasione della sostituzioni affrettata dell’ammonito Dimarco. Dà fiducia anche a chi finirà in panchina contro la Juventus e ottiene risultati da bicchiere mezzo pieno. La squadra gioca bene contro un avversario presentatosi a Milano tutt’altro che per turismo.

I voti degli avversari: lo Sheriff Tiraspol di Vernydub

SHERIFF TIRASPOL: Celeadnic 6; Fernando Costanza 6, Arboleda 5.5, Dulanto 5.5, Cristiano 6; Addo 6 (dal 75′ Nikolov 6), S. Thill 7; Bruno 7, Kolovos 6 (dall’84’ Cojocaru SV), Castaneda 5 (dal 46′ Radeljic); A. Traoré 6 (dal 90′ S. Cojocari SV). All. Vernydub 6

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button