Pagelle

Inter-Sassuolo, le pagelle: Lautaro Martinez guida il carro dei 4, Inzaghi da 3

Inter-Sassuolo è terminata 0-2. La peggiore partita dell’era Inzaghi non ha né capo né coda. Zero senso logico in ogni scelta fatta, dall’inizio alla fine. Il tecnico nerazzurro è il protagonista in negativo del disastro collettivo, poi in campo si vede anche di peggio. Tutti insufficienti, dal capitano Handanovic al “nonpiùbomber” Lautaro Martinez. Solo Skriniar prova a salvare la faccia. Di seguito le pagelle di Inter-Sassuolo

SAMIR HANDANOVIC 4 – Inizio terribile, con l’intervento nullo che regala il vantaggio a Raspadori. Il palo non lo salva su Scamacca, la traversa sì su Berardi. Le parate a partita ormai finita servono solo per qualche foto.

Inter-Sassuolo, le pagelle dei difensori

MILAN SKRINIAR 5.5 – L’unico “sufficiente” in mezzo alla mediocrità generale e totale del primo tempo. Si conferma nella ripresa, giocando praticamente da solo contro tutti. Compagni compresi. Il migliore (tra i peggiori).

STEFAN DE VRIJ 4.5 – Stringe i denti per essere in campo e aiutare la squadra ma non è una buona idea contro Scamacca. E non è proprio periodo. Se poi gli annullano pure l’1-2 a tempo scaduto, senza colpe proprie, c’è coerenza.

FEDERICO DIMARCO 4 – Dimentica di marcare Scamacca in occasione dello 0-2 e si preoccupa più di proporsi in attacco che agire da difensore mancino. Mette la mano quando non deve in occasione del gol annullato a de Vrij. Mezzo voto in meno anche per questo.

Inter-Sassuolo, le pagelle dei centrocampisti

MATTEO DARMIAN 4 – Inzaghi lo schiera quasi a sorpresa ed è sorprendente la sua insufficienza. Non entra mai in partita e in fase difensiva è tra i colpevoli nelle azioni-gol del Sassuolo. Esce nell’intervallo.

– Dal 46′ DENZEL DUMFRIES 5 – Fare peggio di Darmian è impossibile, ma recuperare il doppio svantaggio in un nuovo ruolo (quarto di centrocampo, ndr) non sembra una genialata. Si unisce alla confusione improduttiva.

ROBERTO GAGLIARDINI 4 – Deve fare il Barella, che invece è chiamato a fare il Brozovic, ma non ne ha le caratteristiche. Inzaghi lo sposta da destra a sinistra sperando di ottimizzare il gioco dell’Inter, ma in questo modo non riesce nemmeno a limitare i cambi. Gioca un tempo di troppo ma le colpe vanno ricercate altrove.

– Dal 46′ EDIN DZEKO 5 – Permette all’Inter il cambio modulo ma la prima vera occasione da gol, lanciato verso la porta, viene sprecata malamente. La seconda è innocua. E la terza è l’ennesima grande parata di Consigli. Idem la quarta, ma in fuorigioco. Almeno ci prova, giusto?

NICOLÒ BARELLA 4.5 – Davanti alla difesa al momento non ha motivo di esistere e solo Inzaghi si illude che possa fare da vice-Brozovic. Migliora nel secondo tempo, quando può tornare ad agire con più libertà anziché piantato in cabina di regia. Getta la spugna troppo presto.

HAKAN CALHANOGLU 4 – Perde malamente il pallone che porta allo 0-1 sebbene il fallo di Berardi sembri evidente. Si ripete poco dopo. Il problema, quindi, non è arbitrale. Troppo distratto, per niente concreto. Molto meglio nella ripresa con il cambio modulo, in cui funge da principale regista della squadra, ma è troppo tardi per rimediare.

– Dal 78′ ARTURO VIDAL SV – Ha il merito di mettere de Vrij nelle condizioni di segnare a partita già persa.

IVAN PERISIC 5 – Nel primo tempo si fa notare per il braccio alzato nella speranza di “giustificare” la dormita su Scamacca in occasione dello 0-2. Sbaglia la diagonale difensiva e questo scatena l’orgoglio dell’esterno croato, che nella ripresa cresce giocando praticamente a tutto campo. Ma non basta.

– DAL 78′ DANILO D’AMBROSIO SV – Sarebbe anche offensivo dargli un voto, vista la tipologia di sostituzione.

Inter-Sassuolo, le pagelle degli attaccanti

ALEXIS SANCHEZ 4 – Inizia da punta nel 3-5-2 e chiude da trequartista nel 3-4-1-2, senza concludere assolutamente nulla. La fiducia di Inzaghi non viene ripagata ma ai compagni di reparto non va certo meglio. Meno parole, più fatti.

LAUTARO MARTINEZ 4 – La sua pagella è identica ormai da settimane. Il lavoro sporco e l’impegno “difensivo” non gli valgono la sufficienza. Non vede più la porta e sta diventato un problema. L’errore a porta sguarnita a circa 20′ dalla fine è la sua condanna.

Il voto all’allenatore dell’Inter

SIMONE INZAGHI 3 Prepara una partita che nasce da un’emergenza già nota (le squalifiche di Bastoni e Brozovic) e decide di stravolgere tutto lasciando inizialmente in panchina Dumfries e Dzeko, schierando pure Barella fuori ruolo. Poteva andare peggio? Difficile crederlo. La lettura nella ripresa è figlia della confusione. Di calcistico non c’è nulla. Vale sempre la scusa della panchina inadeguata, ma stavolta è troppo anche per lui. Finora i suoi peggiori 90′ all’Inter. Il peggiore.

I voti degli avversari: il Sassuolo di Alessio Dionisi

SASSUOLO: Consigli 8; Muldur 6.5, Chiriches 7, Ayhan 6.5 (dal 46′ Ruan Tressoldi 6.5), Kyriakopoulos 6.5; Frattesi 7 (dal 70′ Matheus Henrique 6), Maxime Lopez 7; D. Berardi 7, Raspadori 7, H. Traoré 7 (dal 78′ Harroui SV); Scamaccca 7.5 (dal 70′ Defrel 6). All. Dionisi 8

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh