PagellePrimo Piano

Inter-Sampdoria, pagelle: Barella 8 bellezze, riecco de Vrij-Bastoni! E Correa

Inter-Sampdoria termina 3-0. Partita senza storie a San Siro, dove la squadra di Inzaghi si porta sul doppio vantaggio nel primo tempo e chiude la pratica nella ripresa. Altra perla di Barella, che non è l’unico in continua crescita a livello prestativo. Non si segnalano insufficienze. Di seguito le pagelle di Inter-Sampdoria in Serie A

ANDRÉ ONANA 6.5 – Si annoia a non parare, così mette in scena qualche attività extra in uscita. Tra queste spicca il colpo di testa nella ripresa per provare a rilanciare i compagni. Nel finale è reattivo sia in coppia con Dimarco sia sulla scivolata di Acerbi per evitare il 3-1: doppio salvataggio che vale il clean sheet. Un altro. Sempre più numero uno…

Inter-Sampdoria, pagelle – DIFESA

MILAN SKRINIAR 7 – La fascia di capitano al braccio inizia a portare effetti positivi sulle prestazioni del numero 37. Puntuale nelle chiusure e anche nei dialoghi con l’arbitro, che non sembra avere in pugno la partita. Forse qualcosa sta cambiando… Responsabilizzato.

STEFAN DE VRIJ 7.5 – La concorrenza di Acerbi gli fa bene. Stavolta in difesa non deve fare straordinari con il Lewandowski di turno ma in attacco riesce a fare la differenza: stacco di testa imperioso per il vantaggio. Mezzo voto in più per l’importanza del gol sblocca-partita.

ALESSANDRO BASTONI 7.5 – Vedi de Vrij. L’effetto Acerbi “colpisce anche il più giovane della retroguardia nerazzurra, tornato sui suoi livelli. Ottimi! La punizione pennellata per il raddoppio di Barella è più di un assist: è un colpo geniale. Inzaghi gli risparmia un quarto di partita.

– Dal 69′ FRANCESCO ACERBI 6 – Entra per fare il terzo sinistro quando la partita è già indirizzata, per non dire finita. E non può che approcciare aiutando i compagni a portare a casa il risultato. Dà involontariamente un po’ di lavoro anche a Onana.

Inter-Sampdoria, pagelle – CENTROCAMPO

DENZEL DUMFRIES 6 – Stringe i denti anziché alzare bandiera bianca già nel riscaldamento pre-partita. Poca iniziativa, solo qualche sprint senza esagerare. E un rischio difensivo probabilmente evitabile. Esce infortunato, sperando che non sia nulla di grave. Ne valeva la pena?

– Dal 79′ RAOUL BELLANOVA SV – Probabilmente non avrebbe giocato titolare in favore di Darmian, che è il primo cambio di Inzaghi a destra. Non ha modo di mettersi in mostra.

NICOLÒ BARELLA 8 – La prestazione nel primo tempo non sarà stata perfetta ma che gol ha fatto? La versione recente della mezzala tuttofare interista non si limita più al lavoro sporco e di raccordo. Finalizza. E fa esattamente ciò che dovrebbe fare un centrocampista del suo livello. Il voto tondo è per premiare la bellezza del gol e delle sue giocate. Rigenerato. Il migliore.

HAKAN CALHANOGLU 7.5 – Brozovic sta per rientrare… ma lo farà davanti alla difesa? Il turco coordina benissimo la manovra della squadra. E da fermo fa la differenza come sempre: suo l’assist dalla bandierina per l’1-0 di de Vrij. Ennesima prestazione da top player nel ruolo.

– Dal 84′ KRISTJAN ASLLANI SV – Entra per far beccare i meriti applausi a Calhangolu.

HENRIKH MKHITARYAN 7 – La continuità mostrata nelle ultime uscite è incredibile, a tratti inaspettata. Per Inzaghi sta diventando insostituibile dal 1′ al 90′ più recupero. E i motivi sono più che evidenti: gioca bene e fa giocare benissimo chi gli ruota attorno. Che sorpresa!

FEDERICO DIMARCO 7 – In fase di spinta si vede meno ma quando arriva in area può sempre essere pericoloso, stavolta più al tiro che al cross. Nota di merito l’ultima azione difensiva a supporto di Onana sulla linea di porta. Altro segnale per Gosens: a sinistra non basta il compitino.

Inter-Sampdoria, pagelle – ATTACCO

EDIN DZEKO 6.5 – Sembra una frase fatta ma non lo è: gli manca solo il gol. E per fortuna stavolta non serve, dopo aver dato spettacolo in Champions League. Un’ora abbondante ad alti livelli, eccetto il tiro. Inzaghi lo gestisce bene. Anzi, meglio di così non si può.

– Dal 69′ ROMELU LUKAKU 6 – Poco più di 20′ utili come rodaggio post-infortunio. Non deve fare molto, soprattutto se nell’unica opzione buona ci pensa Correa in solitaria.

LAUTARO MARTINEZ 6.5 – Per fermarlo devono abbatterlo. Abbatterlo! Stato di forma invidiabile per il numero 10 nerazzurro, che prova a mettere la sua firma sulla partita ma ciò che gli riesce meglio è costringere la squadra blucerchiata a usare le cattive. Punto fermo dell’attacco.

– Dal 69′ JOAQUIN CORREA 7 – Mette piede in campo e impega meno di 5′ per prendersi la scena con un contropiede da applausi: il gol del 3-0 merita l’ovazione di San Siro. Sfiora il raddoppio. Se non si trattasse di un gol “inutile” sarebbe da 8 per l’ottimizzazione dei tempi…

Il voto in panchina – ALLENATORE

SIMONE INZAGHI 7.5 – Un’altra partita in cui detta la sua legge. La Sampdoria non entra mai in partita. Giuste le scelte iniziali, eccezion fatta per la questione Dumfries. Altrettanto giuste le scelte nel corso della partita. Sfida stravinta. Cosa chiedere di più? Solo applausi, oggi.

Le pagelle degli avversari: la Sampdoria di Stankovic

SAMPDORIA – Audero 5.5; A. Ferrari 4.5, O. Colley 5, Amione 5; Bereszynski 5, Yepes 5, Villar 5 (dal 53′ Verre 6), Djuricic 5 (dal 78′ Rincon SV), Leris 5.5; Caputo 5 (dal 66′ Pussetto 5.5), Gabbiadini 5 (dal 78′ Montevago SV). All. Stankovic 5

IN PRECEDENZA – Vedi pagelle di Fiorentina-Inter (Serie A).

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Detected!!!

Abbiamo notato che sta usando un AdBlocker. INTER-NEWS.IT sostiene spese ingenti di personale, infrastrutture tecnologiche e altro e disabilitando la pubblicità ci impedisci di guadagnare il necessario per continuare a tenerti aggiornato con le notizie sull\'Inter. Per favore inserisici il nostro sito nella tua lista di esclusione del tuo AdBlocker.

Grazie.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock