Pagelle

Inter-Roma, le pagelle: 7 a chi segna, 7.5 ai migliori in campo! Solo Vidal sotto il 6

Inter-Roma è terminata 2-0. Spettacolare sia il primo gol di Dzeko sia – soprattutto – il secondo di Sanchez. Eppure i due goleador non sono i migliori in campo. Sottotono il solo Vidal. Di seguito le pagelle di Inter-Roma

SAMIR HANDANOVIC 6 – La prima parata è una smanacciata che per poco D’Ambrosio non fa finire nella propria porta, poi salva con i piedi la conclusione a botta sicura dell’ex Zaniolo. Da brividi l’uscita a vuoto sullo stesso numero 22 giallorosso e quella che porta alla traversa di Abraham, ma in entrambi i casi l’arbitro fischia per irregolarità. Alla fine strappa un clean sheet.

Inter-Roma, le pagelle dei difensori

DANILO D’AMBROSIO 6.5 – Non si capisce se il salvataggio vale un gol salvato o un autogol evitato. Per il resto, fa la sua figura giocando con la concentrazione necessaria per difendere la porta, nonostante piedi tutt’altro che educati.

MILAN SKRINIAR 7.5 – Il terzo destro titolare dell’Inter inizia da centrale e chiude da terzo sinistro. Duttilità? Totale. Cambia ruolo con naturalezza senza perdere lucidità. Il salvataggio estremo sul tiro di Zaniolo a porta vuoto viene vanificato solo dal fuorigioco (segnalato dopo).

ALESSANDRO BASTONI 6.5 – Solita prestazione di sicuro affidamento e supporto continuo. L’infortunio non ci voleva proprio, molto più preoccupante della squalifica in Serie A. La speranza è non averlo perso per troppo tempo.

– Dal 45′ STEFAN DE VRIJ 6 – Entra a freddo, stravolgendo gli equilibri della linea a tre iniziale. Non è nel suo periodo di forma migliore e si vede, ma la Roma comunque non trova la via del gol.

Inter-Roma, le pagelle dei centrocampisti

MATTEO DARMIAN 6 – Prestazione onesta, fatta di alcuni picchi interessanti, soprattutto in fase di spinta. Prova a giocare dentro al campo come fa Dumfries, ma le caratteristiche sono diverse. Da apprezzare anche il solito impegno, visto che chiude sulla fascia opposta.

NICOLÒ BARELLA 7 – Inizia la sua partita con una traversa spettacolare e non la riesce a chiudere con un gol che sarebbe stato addirittura più bello. Bravissimo Rui Patricio, ma anche il centrocampista nerazzurro merita i complimenti per il (doppio) gesto tecnico. In mezzo al campo si fa rispettare, molto meglio rispetto alle ultime uscite.

– Dall’85’ MATIAS VECINO SV – Entra per aggiungere un po’ di confusione e fisicità in mezzo al campo.

MARCELO BROZOVIC 6 – Chi delude è, invece, il croato. Quando gioca con sufficienza si nota subito. Troppi errori non da lui, troppa superficialità in giocate inutili. Anche rischiose. Il 6 è politico perché ogni tanto ci sta tirare il fiato. Magari non in una partita da dentro-fuori, ecco…

ARTURO VIDAL 5.5 – Inzaghi gli dà fiducia, rinunciando a Calhanoglu. Il cileno non riesce ad agire da play alternativo ma è irriconoscibile anche nel suo compito principale di far legna e ripartire. Dura, forse incredibilmente, quasi un’ora e mezzo. Il peggiore.

– Dall’85’ HAKAN CALHANOGLU SV – Entra rilassato sapendo che non gli toccherà la mezz’ora di supplementari.

IVAN PERISIC 7.5 – Pronti, via e confeziona l’assist per l’1-0 al termine della prima sgroppata sulla fascia sinistra. Difensore aggiunto, quando c’è da anticipare i tagli più pericolosi degli avversari. Non titolare indiscusso, semplicemente insostituibile.

– Dall’85’ DENZEL DUMFRIES SV – Il suo compito è far trascolare Darmian a sinistra per i minuti finali.

Inter-Roma, le pagelle degli attaccanti

EDIN DZEKO 7 – Il primo pallone vagante in area viene immediatamente trasformato in gol. Un gol dell’ex che fa male, malissimo alla Roma. Gli altri 74′ sono anche superflui, dopo aver aperto la partita.

– Dal 76′ LAUTARO MARTINEZ 6 – Ha perso di vista il gol. O meglio, come si fa a segnare. Inzaghi lo inserisce solo sul 2-0, sapendo già che non sarebbe servito il contributo realizzato ma solo quello atletico.

ALEXIS SANCHEZ 7 – Gioca da regista alto con la libertà che non hanno le altre punte dell’Inter. E infatti di punta non ha nulla. Non particolarmente lucido e preciso nella giocata. Nel peggior momento, quando il cambio sembrava ormai imminente, inventa un capolavoro dalla distanza che termina nel sette. I campioni sono così, dice…

Il voto all’allenatore dell’Inter

SIMONE INZAGHI 7 – Evita il turnover massiccio ed è sfortunato nel perdere (anche) Bastoni. Riesce subito a ridare un nuovo assetto alla sua Inter, che vince pur senza dominare tatticamente come al solito. Le semifinali di Coppa Italia rappresentano già un ottimo risultato stagionale, ora testa alla Serie A e magari pure alla Champions League…

I voti degli avversari: la Roma di José Mourinho

ROMA: Rui Patricio 7; Mancini 5.5, Smalling 5, Ibanez 5 (dal 46′ Kumbulla 5); Karsdorp 5.5, Veretout 6 (dal 70′ Cristante 6), Sergio Oliveira 5.5 (dal 70′ Lorenzo Pellegrini 6), Vina 5.5 (dal 76′ El Shaarawy 6); Mkhitaryan 6; Zaniolo 6.5, Abraham 5.5 (dall’89’ Afena-Gyan SV). All. Mourinho 5

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh