Pagelle

Inter-Roma, le pagelle: Calhanoglu 8, Dimarco e Dumfries 7! Sanchez da brividi

Inter-Roma è terminata 3-1. Un altro capolavoro firmato Inzaghi ai danni di Mourinho, che chiude la sua stagione da incubo contro il suo passato. Calhanoglu è l’uomo-partita grazie ai ritrovati assist, ma in gol vanno i compagni. Tutto bene fino ai cambi di entrambe le squadre, che animano il finale. Non bene Sanchez. Di seguito le pagelle di Inter-Roma in Serie A

SAMIR HANDANOVIC 6 – Tuffo a parte per ricordare che è tra i pali, il suo nome figura in quello degli spettatori non paganti di Inter-Roma. Almeno fino al gol della bandiera firmato da Mkhitaryan, su cui può ben poco. Peccato per il clean sheet sfumato.

Inter-Roma, le pagelle dei difensori

MILAN SKRINIAR 6.5 – Può iniziare e finire la partita sul centro-destra. Non perfetto come sempre ma abbastanza solido per non far mai preoccupare compagni né tifosi. La Roma, però, alla fine buca la difesa dell’Inter dal suo lato in occasione del gol.

STEFAN DE VRIJ 6 – Abraham gli fa poco più solletico di Giroud nell’ultimo Derby di Milano ma alla fine non conclude granché. Da capire dove iniziano i meriti del difensore e i demeriti dell’attaccante. Male nel finale contro l’ottimo Shomurodov.

FEDERICO DIMARCO 7 – Altra prestazione di livello per il mancino scuola Inter. Non fa mai mancare la sua presenza in attacco, pur potendo evitare un paio di rischi inutili in difesa. L’Inter gioca – e gioca meglio – con la sua spinta costante.

– Dal 64′ ALESSANDRO BASTONI 5.5 – Entra per difendere il triplo vantaggio, ma partecipa al caos finale in cui le colpe vanno attribuite a tutti. Non sembra essere ancora al 100% in questo periodo.

Inter-Roma, le pagelle dei centrocampisti

DENZEL DUMFRIES 7 – Alla mezz’ora trova il gol spacca-partita. Mezzo voto in più per l’1-0, un voto intero per il movimento con cui si accentra ed evita il fuorigioco. Non è un semplice esterno a tutta fascia: è un olandese volante a tuttocampo. Cala nella ripresa, quando ormai il più è fatto.

NICOLÒ BARELLA 6.5 – Il meno appariscente della linea mediana nerazzurra ma non per questo il meno prezioso. Costantemente alto per portare il pressing alla costruzione dal basso giallorossa, anche se spesso arruffone. Si vede sia a destra sia a sinistra. Può fare molto meglio ma è positivo che in questo periodo l’alternanza sia tra alti e altissimi anziché tra alti e bassi.

MARCELO BROZOVIC 7.5 – In mezzo al campo per fortuna non deve fare tutto da solo perché aiutato dai compagni. E allora fa tutto da solo quando capisce che è il caso di raddoppiare prima dell’intervallo. Il 2-0 porta la sua firma. Mourinho sperava di limitarlo mettendo mano alla sua Roma: esperimento non fallito, di più. Esce il numero 77 croato, esce l’Inter.

– Dal 72′ ROBERTO GAGLIARDINI 5.5 – Definirlo cambio “obbligato” è una forzatura. Se poi serve soltanto per far rifiatare Brozovic e limitare i danni, sul 3-0 ci può stare. L’Inter smette di giocare nel finale, facendo altri ragionamenti. Inutili accanirsi sulle riserve.

HAKAN CALHANOGLU 8 – Si capisce che è ispirato quando impensierisce Rui Patricio con una bella conclusione dalla lunga distanza. L’assist per Dumfries è la giocata della partita. Il corner sulla testa di Lautaro Martinez è un gradito ritorno alle origini. Apre e chiude la partita, a modo suo. Dovrebbe uscire ma sono finiti i cambi, quindi stringe i denti e becca anche un giallo evitabile. In ogni caso, è decisivo. Il migliore.

IVAN PERISIC 6.5 – Una prestazione “normale” per il numero 14 nerazzurro sembra quasi insufficiente. E invece fa sempre il suo, anche con il freno a mano un po’ tirato.

– Dal 72′ ROBIN GOSENS 6 – Si vede poco. Entra quando la partita è virtualmente finita, difficile giudicarlo. Voto più politico della serata.

Inter-Roma, le pagelle degli attaccanti

EDIN DZEKO 6 – La coppia con Lautaro Martinez non decolla ma qualcosa di buono per una volta, almeno a livello di movimenti, si vede. Ed è ciò che basta per creare il presupposti per il vantaggio. Per la prima volta in stagione non segna alla sua ex squadra, ma l’Inter (stra)vince lo stesso. Da riconsiderare le gerarchie in attacco, comunque.

– Dal 64′ JOAQUIN CORREA 5.5 – Non sa nemmeno lui come riesce a non segnare sull’incomprensione che manda in tilt Rui Patricio a causa del retropassaggio. Da ricordare solo uno strappo ma senza conclusione e il contropiede prima del triplice fischio finale. Che sia meglio da titolare anziché da subentrante?

LAUTARO MARTINEZ 7 – Come Dzeko ma con il bonus del gol del 3-0. Non si ferma più. Ed è giusto considerarlo punto fermo dell’Inter di oggi (e anche di domani).

– Dall’82’ ALEXIS SANCHEZ 5 – Passerella finale immediatamente rovinata dal gol della Roma e per fortuna non dal suo “contro-assist”, che avrebbe regalato il 3-2 giallorosso. Ingresso non proprio brillante. E il discorso fatto per Gagliardini non può valere per l’esperto (ex?) fuoriclasse cileno. Il peggiore.

Il voto all’allenatore dell’Inter

SIMONE INZAGHI 7.5 – Tre partite su tre contro Mourinho senza che la Roma sia mai stata in partita per mezza volta. Il suo Triplete stagionale contro l’allenatore del Triplete è servito. Ma bisogna analizzare meglio ciò che succede nel quarto d’ora finale, perché sul 3-0 certi rischi sono da evitare sempre e comunque. Mezzo voto in meno, per questo. E restano i tre punti casalinghi più pesanti di questo calendario finale. La sua Inter è momentaneamente in vetta. Chapeau.

I voti degli avversari: la Roma di José Mourinho

ROMA 5: Rui Patricio 5; G. Mancini 5, Smalling 5, Ibanez 5; Karsdorp 5.5, Mkhitaryan 6.5, Sergio Oliveira 5 (dall’80’ Bove 6), Lorenzo Pellegrini 5 (dal 64′ Veretout 6), Zalewski 6 (dall’80’ Vina 6.5); El Shaarawy 5.5 (dal 64′ Carles Perez 6), Abraham 5 (dall’80’ Shomurodov 7). All. Mourinho 4.5

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh