Pagelle

Inter-Real Madrid, le pagelle: Skriniar sfiora l’8 pieno, poi errore collettivo

Inter-Real Madrid è terminata 0-1. Doccia gelata per la squadra nerazzurra, che avrebbe meritato quantomeno il pari. La beffa arriva a ridosso dei minuti di recupero. Ottima la prova di Skriniar e compagni, che non riescono a tenere alta l’asticella fino al triplice fischio. Di seguito le pagelle di Inter-Real Madrid

HANDANOVIC 6 – Inizia con il brivido ma poi risponde bene alle poche occasioni concesse al Real Madrid. Nel finale non può nulla quando i semplici attacchi rischiano di diventare un assedio. Incolpevole in occasione del gol subìto.

Inter-Real Madrid, le pagelle dei difensori: Skriniar non basta

SKRINIAR 7.5 – Prestazione sontuosa dal primo all’ultimo minuto, con un’unica sbavatura nel finale di primo tempo. Nella ripresa si immola dove e quando serve pur di non far crollare l’Inter sotto i colpi degli ospiti. L’impresa non gli riesce, dato che la beffa firmata Rodrygo arriva proprio sul gong e gli toglie anche mezzo punto (e uno all’Inter). Gigantesco. Il migliore.

DE VRIJ 6.5 – L’Inter domina il Real Madrid e fa la partita perché tutto parte con ordine da dietro. Merito del suo regista basso, che non sbaglia nulla fino alla leggerezza fornita a circa 20′ dalla fine. Entra nel concorso di colpa in occasione dello 0-1.

A. BASTONI 6.5 – La sua presenza dietro si fa sentire, ancora di più dopo l’assenza di Genova. Così come Skriniar, rischia una sola volta e per fortuna non arriva la rete madrilena. Rete che purtroppo arriva nel finale. E per quell’occasione vale lo stesso discorso di de Vrij e compagni: errore collettivo.

Inter-Real Madrid, le pagelle dei centrocampisti: Brozovic ovunque

DARMIAN 5 – Sbaglia quasi tutto quello che può sbagliare e non entra mai in partita. In realtà, che non sia la sua serata si capisce fin dai primi minuti di gioco. Frastornato. Il peggiore.

– Dal 55′ DUMFRIES 6 – Dà immediatamente una scossa all’Inter attraverso le sue accelerate sulla fascia destra. Diventa un’opzione in più per attaccare, anche se soffre un po’ dietro finché non registra i movimenti giusti. La diagonale difensiva nell’ultima parte di gara è una perla, peccato per lo spazio lasciato al proprio avversario nell’azione che porta al gol.

BARELLA 6.5 – Più abbottonato nella prima parte di gara, esce alla distanza quando le maglie si allargano e la stanchezza aumenta. Buone le idee verso l’esterno, meno concreto del solito in mezzo al campo.

– Dall’84’ VECINO SV Entra solo per vedere il Real Madrid festeggiare e ha pure le sue colpe nello sviluppo dell’azione.

BROZOVIC 7 – Nel primo tempo gioca da solo contro tutti, nel senso che l’ottima Inter vista in campo si riassume con l’eccellente prova del numero 77 croato. Concentrato mentalmente e fresco atleticamente come non mai in questa stagione, va anche vicino al gol. Cala a livello di ritmo nella ripresa ma senza nascondersi quando ha la palla tra i piedi.

CALHANOGLU 5.5 – Inanella un altro brutto primo tempo, sebbene abbia la possibilità di sbloccare la partita con un assolo che non si conclude al meglio. L’intuizione è ottima, così come lo scatto che lo catapulta palla al piede dalla metà campo dell’Inter all’area del Real Madrid. Sbaglia la scelta nell’ultimo passaggio, che è un po’ la sintesi della sua carriera finora.

– Dal 63′ VIDAL 5.5 – Entra carico e ci prova subito, ma poi si dimentica di andare al tiro quando serve veramente. L’errore alla fine si rivela grave. Sarebbe stata la migliore occasione per l’Inter nella ripresa. E la beffa del Real Madrid arriva dopo.

PERISIC 5.5 – Meglio di Darmian ma non abbastanza per strappare la sufficienza piena. Può e deve fare di più, perché è l’unico esterno titolare in grado di fare la differenza (oggi). Si tratta pur sempre del profilo più importante in questa rosa. Esce troppo presto (e questo penalizza sia lui sia l’Inter).

– Dal 55′ F. DIMARCO 6 – Non delude in fase di spinta e ha il piede sempre caldo. Stavolta non trova il gol su punizione, ma un paio di palloni messi in mezzo sono pericolosi. E il Real Madrid se ne accorge.

Inter-Real Madrid, le pagelle degli attaccanti: manca il gol

DZEKO 5.5 – Altra partita in cui fa tanto lavoro oscuro, perdendo brillantezza. Non sembra in formissima ma non si risparmia. Probabilmente Inzaghi sbaglia nel tenerlo in campo dal primo all’ultimo minuto. Se potesse rifiatare, forse farebbe la differenza anche in area di rigore. Infatti, sparisce nella ripresa e non strappa la sufficienza.

LAUTARO MARTINEZ 6 – Il più pericoloso in area di rigore. Non trova la rete ma ci va vicino. L’uscita dal campo dopo poco più di un’ora spiazza tutti. Deve ritrovare lo stato di forma migliore, ma a differenza di Dzeko ha l’età dalla sua. Attaccante di livello internazionale che deve maturare ancora dal punto di vista caratteriale.

– Dal 63′ J. CORREA 5.5 – Non si vede troppo e non si può dire che sia colpa sua. Inzaghi punta sul suo jolly offensivo per sorprendere il Real Madrid, invece non ottiene di meglio rispetto alla prima ora di gioco.

Il voto all’allenatore: cambi frettolosi ma decisi

INZAGHI 5.5 – Il giudizio è una media tra la preparazione della partita (8), la decisione nell’effettuare modifiche senza aspettare Ancelotti (7), la sua lettura in generale (5) e il risultato finale (2). Perdere 0-1 al 90′ fa sempre male, soprattutto dopo aver dominato per oltre un’ora. Inzaghi si dimostra allenatore moderno anche per il palcoscenico europeo ma allo stesso tempo non può essere soddisfatto di una sconfitta rimediata così. Strategia rimandata.

I voti degli avversari: il Real Madrid di Ancelotti

REAL MADRID: Courtois 7.5; Dani Carvajal 6, Eder Militao 6.5, Alaba 6.5, Nacho Fernandez 5.5; Modric 6 (dall’80’ Camavinga 7), Casemiro 5.5, Valverde 6; Lucas Vazquez 6 (dal 65′ Rodrygo 8), Benzema 6.5, Vinicius Jr 7 (dal 91′ Asensio SV). All. Carlo Ancelotti 6.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button