PagellePrimo Piano

Inter-Lione, pagelle: Lukaku in gol da 7.5, che sorpresa Dimarco! De Vrij 5

Inter-Lione termina 2-2. La rimonta nerazzurra permette di recuperare lo svantaggio iniziale. Bene Lukaku, che ritrova il gol. Male de Vrij, poco reattivo in marcatura. In particolare, positiva la prova di Dimarco a centrocampo. Di seguito le pagelle dell’amichevole Inter-Lione

ANDRÉ ONANA 6 – Troppo sicuro di sé con i piedi. Anche così “causa” l’ammonizione di Dumfries. Imposta ed esce ma non riesce a evitare il gol del Lione. Nella ripresa è praticamente uno spettatore finché non deve superarsi sul colpo di testa di Dembelé. Pali e traverse sono dalla sua parte, ma comunque non servono a blindare la porta…

– Dall’81’ ALEX CORDAZ SV – Stavolta almeno si evita il gol-beffa sul gong.

Inter-Lione, pagelle – DIFESA

DANILO D’AMBROSIO 5.5 – La fascia di capitano gli conferisce una responsabilità in più. Fa il suo, nel bene e nel male. Come al solito pericoloso in zona gol, ma lascia a desiderare in marcatura sullo 0-1 francese. E anche in occasione dello 0-2 non è perfetto.

– Dal 59′ MILAN SKRINIAR 6 – Inzaghi gli concede la prima mezz’ora stagionale in una vera amichevole dopo l’infortunio e le voci di mercato. Ed è questa la notizia. Voto politico.

STEFAN DE VRIJ 5 (FLOP) – Ha le sue ampie percentuali di colpa sul vantaggio firmato Lacazette. E lo stesso vale per il raddoppio di Aouar. Dire che non è al top della forma è un complimento. All’Inter manca un vice-de Vrij ma al momento anche il vero de Vrij. Il peggiore.

ALESSANDRO BASTONI 6 – Si conferma il più brillante dietro in assenza di Skriniar. E non gioca comunque la sua miglior partita. I problemi, comunque, sono altrove.

– Dal 59′ MATTEO DARMIAN 6 – A Cesena gli tocca agire da terzo sinistro. Compitino sufficiente.

Inter-Lione, pagelle – CENTROCAMPO

DENZEL DUMFRIES 6 – Spinge da subito come un treno ed è pericoloso al cross per la testa di Lukaku. Può fare molto molto di più, perché ha caratteristiche eccezionali.

– Dal 75′ RAOUL BELLANOVA SV – Un quarto d’ora più recupero utile solo per il minutaggio.

NICOLÒ BARELLA 7 – Croce e delizia: continua a mostrare carenze a livello di leadership, però quando si accende fa fare il salto di qualità in mezzo al campo. E il gol del 2-2 è una perla non da “interditore”. Mezzo voto in più anche per questo.

– Dal 75′ ROBERTO GAGLIARDINI SV – Vedi Bellanova.

MARCELO BROZOVIC 6.5 – Messo in cabina di regia davanti alla difesa, si ritrova spesso a impostare l’azione sul centro-destra e a girare su se stesso. Sempre presente, non sempre perfetto. In questo pre-campionato non sta facendo vedere del suo meglio…

– Dal 75′ KRISTJAN ASLLANI SV – Vedi Bellanova e Gagliardini.

HAKAN CALHANOGLU 6.5 – Da co-regista si comporta anche meglio del regista, pur rischiando subito un retropassaggio pericolosissimo. Bene le sventagliate che valgono i continui cambi di gioco. Da una sua intuizione per Lautaro Martinez nascono i presupposti per il gol di Lukaku.

– Dal 62′ HENRIKH MKHITARYAN 6 – Altra mezz’ora più tattica che tecnica. Continua a non rubare l’occhio con le sue giocate ma è un dettaglio trascurabile in questa fase della stagione.

FEDERICO DIMARCO 7 – Da quinto non deve preoccuparsi poi molto della marcatura. E ne giova la sua prestazione. Nel primo tempo va al cross, va al tiro. Deve migliorare la mira. E lo fa nella ripresa. Il gol di Lukaku è per metà suo: assist al bacio. E prova a ripetersi poco dopo. Quando non gioca da terzo di difesa è un altro giocatore. Migliore.

– Dal 75′ ROBIN GOSENS SV – Vedi Bellanova, Gagliardini e Asllani.

Inter-Lione, pagelle – ATTACCO

ROMELU LUKAKU 7.5 (TOP) – Continuamente spalle alla porta. Forse anche per questo spesso non è lucido sotto porta. Senza dubbio è il più pericoloso nel primo tempo ma la cattiveria è da ritrovare. E la ritrova nella ripresa: alla terza occasione di testa non sbaglia. Da apprezzare la crescita costante in attesa di recuperare la forma atletico-fisica ottimale. Il migliore.

– Dal 68′ EDIN DZEKO 5.5 – Oltre 25′ tutto sommato non indimenticabili per il centravanti bosniaco. La staffetta – finora automatizzata – con Lukaku servirrà alla lunga distanza?

LAUTARO MARTINEZ 6.5 – Nel primo tempo si nasconde un po’ troppo rispetto alle ultime uscite. Nella ripresa si riattiva a modo suo, confezionando anche uno splendido assist per Barella proprio prima di uscire. Profilo unico in rosa.

– Dal 68′ JOAQUIN CORREA 5.5 – Vedi Dzeko.

Il voto dalla panchina – ALLENATORE

SIMONE INZAGHI 6 – Mette in campo otto-nove undicesimi di formazione-tipo. Tralasciando il portiere, D’Ambrosio al posto del rientrante Skriniar (che ha smaltito l’infortunio ma resta sul mercato, ndr) non paga. Dimarco al posto di Gosens (di rientro dall’infortunio, ndr) invece è la nota positiva. Da rivedere le staffette. Soprattutto le scelte dalla panchina.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh