Pagelle

Inter-Juventus, le pagelle: Perisic vince la sua partita, Barella idem! Dumfries 4.5

Inter-Juventus è terminata 1-1. Prestazione a due facce per la squadra di Inzaghi, che brilla nel primo tempo e crolla nel secondo. Pertanto, ottima preparazione ma pessima lettura della partita. Perisic e Barella i migliori, ma Dumfries “rovina” tutto. Di seguito le pagelle di Inter-Juventus

SAMIR HANDANOVIC 5.5 – Non dà sicurezza e i due brividi lungo la schiena nerazzurra nel primo tempo sono tutti a causa sua, prima su Morata e poi fa tutto da solo con un passaggio errato. Si ripete nella ripresa sulla punizione di Dybala, ma si salva sempre. Fino al rigore, che l’argentino non sbaglia.

Inter-Juventus, le pagelle dei difensori: buona prova

MILAN SKRINIAR 6.5 – Avversari più scomodi del solito, ma solita partita fatta di grinta e precisione. Il migliore dietro.

STEFAN DE VRIJ 6 – Si sente meno ed è un bene, dato che l’Inter non soffre mai realmente nonostante gli attacchi bianconeri nel finale. Sempre puntuale su Morata.

ALESSANDRO BASTONI 6 – Il compito diventa più facile quando ad aiutarlo in copertura c’è Perisic versione deluxe. Va meno bene quando non c’è…

Inter-Juventus, le pagelle dei centrocampisti: tutti al top

MATTEO DARMIAN 7 – L’uomo in più dell’Inter, che ritrova un esterno preciso e puntuale. Insuperabile in difesa, bene anche in attacco. Nel finale deve spostarsi sulla sinistra e non è un caso che il pasticcio arriva per mano (anzi, piede…) del suo “sostituito”.

NICOLÒ BARELLA 7.5 – Calciatore infinito. Corre dal primo all’ultimo minuto, aggredisce gli avversari, ruba palla e riparte. Non si fa frenare nemmeno dal giallo, che arriva troppo presto. Regge il reparto da solo quando cala tutta la squadra.

– Dal 90′ MATIAS VECINO SV – Inzaghi cerca la “confusione” finale, ma il tempo non basta.

MARCELO BROZOVIC 7 – Allegri gli crea una gabbia intorno, da dove riesce a liberarsi per trovare la giocata giusta. Tecnicamente è il faro dell’Inter in mezzo al campo, peccato non possa reggere un tempo davanti alla difesa solo contro tutti.

HAKAN CALHANOGLU 7 – Entra nell’azione dell’1-0 grazie al tiro giusto con la deviazione giusta al momento giusto, Dzeko ringrazia il palo (Szczesny meno). Si sacrifica, quasi a fare il Barella. E il lavoro fatto da mezzala è preziosissimo. Esce stremato, in quanto non al meglio già dal 1′ (avrebbe giocato Vidal se fosse stato a disposizione?).

– Dal 61′ ROBERTO GAGLIARDINI 5.5 – Deve portare a termine la partita a difesa dell’1-0, ma non gli riesce. E forse Inzaghi esagera nel credere di poter difendere il vantaggio minimo per oltre mezz’ora…

IVAN PERISIC 7.5 – Non solo gioca la solita partita senza risparmiarsi, ma riesce nell’impresa di annullare Cuadrado. E se annulli Cuadrado, la Juventus di Allegri non ha possibilità di rendersi pericolosa in attacco. La partita fin a quel punto viene vinta in questo duello. Uscito il colombiano, può uscire anche il croato. E arriva il pareggio…

– Dal 72′ DENZEL DUMFRIES 4.5 – Causa il rigore che regala il pareggio alla Juventus, cosa aggiungere? Arbitro e VAR a parte, quel tipo di intervento va evitato sempre. Il peggiore.

Inter-Juventus, le pagelle degli attaccanti: coppia scoppiata

EDIN DZEKO 7 – Segna un gol che non può fallire, ma forse la bravura sta nel non andare in fuorigioco. Si batte senza l’aiuto del suo partner d’attacco e infatti nel finale non ne ha più. Senza ricambio non arriva a fine stagione, meglio saperlo prima.

LAUTARO MARTINEZ 5 – Non si vede mai per un tempo, ma è in campo? Nella ripresa illude ma alla fine non va meglio, perché la cattiveria in certe partite non basta. Fantasma.

– Dal 72′ ALEXIS SANCHEZ 5.5 – Entra per “gestire” ma spreca energie inutilmente, scegliendo spesso la giocata più difficile. E quasi sempre quella meno concreta.

Il voto all’allenatore: i cambi non pagano

SIMONE INZAGHI 6 – Va tutto bene fino al primo cambio. Poi va sempre peggio. C’è poco da aggiungere, allora. Preparazione ottima, anche meglio di Allegri. Lettura pessima, ma condizionata dalla panchina non proprio da grandi garanzie. Di certo Inzaghi cade nella trappola finale del suo avversario in panchina ed è da qui che deve ripartire, perché aveva la partita in pugno per merito suoi. Che peccato. (Altri) Due punti persi.

I voti degli avversari: la Juventus di Massimiliano Allegri

JUVENTUS: Szczesny 6; Danilo Luiz 5, Bonucci 6, Chiellini 6; Cuadrado 5 (dal 65′ Dybala 7.5), McKennie 5 (dall’83’ Arthur SV), Locatelli 5 (dall’83’ Kaio Jorge SV), Bernardeschi SV (dal 18′ Bentancur 5), Alex Sandro 6; Kulusevski 5 (dal 65′ Chiesa 6.5); Morata 6. All. Allegri 6

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button