Pagelle

Inter-Bologna, le pagelle: Dzeko ottimizza, Skriniar completa la sua opera

Inter-Bologna è terminata 6-1. Prestazione importante e senza storia per l’Inter, che non fa mai entrare in partita il Bologna. La rete regalata nel finale è una macchia all’interno di una partita approcciata nel migliore dei modi. Inzaghi fa bene a lanciare alcune “riserve”, che forse non possono essere considerate tali. E Dzeko si ritrova protagonista quasi per caso. Di seguito le pagelle di Inter-Bologna

SAMIR HANDANOVIC 6 – Più reattivo del solito in uscita e tra i pali. Peccato non riesca a mantenere la porta inviolata, ma in questo caso la domanda è da porre alla difesa alternativa che ha deciso di chiudere la partita dormendo sul 6-0.

Inter-Bologna, le pagelle dei difensori: Skriniar decisivo

MILAN SKRINIAR 7.5 – Perfetto dietro – e non è una novità – ma anche davanti, dove il gol diventa il giusto risarcimento dopo la prestazione eccelsa (ma diventata inutile ai fini del risultato) contro il Real Madrid. L’attacco del Bologna non gli fa nemmeno il solletico.

STEFAN DE VRIJ 7 – Una sicurezza per difendere e iniziare la manovra con qualità. Un difensore di tale caratura non fa più notizia ed è meglio così. Insostituibile.

– Dal 67′ ANDREA RANOCCHIA 6 – Voto sulla fiducia, perché non ha modo di fare granché. E sul 6-1 ha meno colpe di tutti gli altri.

ALESSANDRO BASTONI 7 – Una volta prese le misure, non fa passare nessuno e trova gli spazi per sganciarsi con una certa sicurezza. Completa alla perfezione il trio più forte di tutta la Serie A.

– Dal 74′ ALEKSANDAR KOLAROV SV – Torna in campo dopo un’eternità ed è già una notizia. Partecipa alla dormita che regala il gol della bandiera al Bologna.

Inter-Bologna, le pagelle dei centrocampisti: dominio totale

DENZEL DUMFRIES 7 – Battezza il suo debutto dal 1′ a San Siro con un assist, va vicino al gol e al 90′ l’arbitro decide che è meglio non fischiargli un rigore a favore dopo l’atterramento firmato Medel. Difficile immaginare un esordio migliore.

MATIAS VECINO 6.5 – Trova la via del gol a modo suo, facendo – nella confusione – meglio dei propri compagni nell’area piccola. Prestazione incoraggiante, seppur contro un avversario che non è mai in partita.

MARCELO BROZOVIC 7 – Quando è in giornata si vede subito ed è una minaccia per gli avversari. In mezzo al campo fa la differenza e non deve nemmeno sudare per riuscirci. Il centrocampo si disunisce un po’ appena esce e la squadra ne risente.

– Dal 74′ ROBERTO GAGLIARDINI SV – Altro ritorno che può dare un’opzione in più a Inzaghi nei finali di partita. Francamente ingiudicabile.

NICOLÒ BARELLA 7.5 – Cambia lato e poi anche ruolo, ma non si risparmia mai e trova anche il modo di finire sul tabellino. Una prestazione di alto livello, tanto matura quanto concreta. Centrocampista unico.

FEDERICO DIMARCO 7 – Non inizia bene, poi si rifà sia con il piede caldo (due assist) sia con le puntuali discese sulla fascia. Sistemasse anche la mira al tiro (terribile in più occasioni…), sarebbe una vera e propria arma in più per l’Inter in zona gol.

Inter-Bologna, le pagelle degli attaccanti: Dzeko esagera

LAUTARO MARTINEZ 7.5 – Gol (alla prima occasione!), traversa e assist sotto forma di velo. Cosa chiedergli di più? Ah sì, la prestazione sarebbe comunque enorme anche senza tutto questo. L’Inter ha un attaccante completo come pochi in circolazione e solo un folle non lo noterebbe.

Dal 67′ ALEXIS SANCHEZ 6 – Grazie a Dzeko si ritrova a fare un assist dei suoi senza sapere come. Da premiare la volontà, anche se in una partita ormai chiusa. Da rivedere a pieno regime.

JOAQUIN CORREA 5.5 – Inizia sottotono e termina la partita anzitempo causa infortunio. Non arriva alla sufficienza in meno di mezz’ora ma non è assolutamente una bocciatura la sua. Sperando che il problema sia meno grave del previsto. Sfortunato.

– Dal 29′ EDIN DZEKO 8 – Partecipa attivamente al 3-0 e alla manovra, poi nella ripresa in 5′ si inventa una doppietta di rara bellezza che gli vale quel mezzo voto in più per svettare su tutti i compagni. Calciatore di classe superiore che “paga” solo l’età avanzata, ma se sfruttato al meglio può ancora fare la differenza. Esagerato.

Il voto all’allenatore: turnover intelligente

SIMONE INZAGHI 7.5 – Perfetto nell’undici iniziale e nei cambi, una volta terminata la partita. Ma il gol regalato al Bologna è una macchia che non deve passare in sordina, ovviamente per il futuro. Ha capito di avere delle risorse in panchina e le lancia nella partita ideale.

I voti degli avversari: il Bologna di Mihajlovic

BOLOGNA: Skorupski 4; De Silvestri 5 (dal 74′ Theate 6.5), Medel 4, Bonifazi 4, Hickey 4.5 (dal 56′ Dijks 5); Dominguez 5 (dal 69′ Van Hooijdonk 6), Svanberg 5 (dal 56′ Vignato 5.5); Skov Olsen 5, Soriano 5.5, Sansone 5 (dal 56′ Barrow 6.5); Arnautovic 4.5. All. Mihajlovic 3.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button