Pagelle

Empoli-Inter le pagelle: D’Ambrosio decisivo, esterni da 7! Punte casiniste

Empoli-Inter è terminata 0-2. L’Inter rimaneggiata scelta da Inzaghi non delude nel risultato e non rischia granché, pur non offrendo una prestazione di grandissimo livello. D’Ambrosio è decisivo e la sufficienza è (quasi) totale. Di seguito le pagelle di Empoli-Inter

SAMIR HANDANOVIC 6.5 – Fa capire subito all’Empoli che non è serata, volando all’incrocio dei pali per evitare qualsiasi rischio. Mantiene alta la concentrazione anche nella ripresa. E il clean sheet è sempre gradito.

Empoli-Inter, le pagelle dei difensori: D’Ambrosio show

DANILO D’AMBROSIO 7.5 – Prima si immola salvando un gol forse già fatto, poi rischia di causare un rigore e sùbito dopo svetta di testa per il gol dello 0-1. Meglio in attacco che in difesa, ma comunque decisivo in entrambe le aree. Prestazione totale. E il mezzo voto in più lo merita tutto, perché il suo primo tempo vale i tre punti. Il migliore.

STEFAN DE VRIJ 6.5 – Contro due centravanti di peso potrebbe avere qualche problema di troppo, invece non è così. Può rifiatare nel finale.

– Dall’80’ ALEKSANDAR KOLAROV SV – Mette altri minuti nelle gambe senza entrare mai in partita e tentando inutilmente un tiro dalla distanza.

ALESSANDRO BASTONI 6.5 – Vale lo stesso discorso del compagno di reparto olandese, ma con una difficoltà in più: chiude al centro, adattandosi al nuovo ruolo.

Empoli-Inter, le pagelle dei centrocampisti: esterni da 7

MATTEO DARMIAN 7 – Una certezza, fonte inesauribile di chilometri macinati e copertura. A Empoli dà il meglio di sé nella spinta, trovando un assist e creando più di un grattacapo alla difesa dei padroni di casa.

NICOLÒ BARELLA 7 – Il migliore in mezzo al campo, perché si muove da destra a sinistra, avanti e indietro, dando ai compagni tutto il supporto possibile. Lo possono fermare solo con le cattive, come fa Ricci, pagandolo con il rosso diretto.

MARCELO BROZOVIC 6 – Non approccia benissimo alla partita, poi cresce man mano, pur non mostrando la sua migliore versione. Gli si chiede sempre di più, non il compitino.

Dal 72′ MATIAS VECINO 6 – Aggiunge dinamismo al centrocampo dell’Inter nel finale e vuole strafare, ma non gli riesce tutto alla perfezione. Almeno ci prova.

ROBERTO GAGLIARDINI 6 – Migliora di gran lunga nella ripresa, dopo un primo tempo in ombra. Sono più le colpe sia sul palo sia sul gol annullato che i meriti per essere in entrambe le occasioni.

– Dall’84’ STEFANO SENSI SV – Torna in campo dopo l’infortunio, ma la partita è praticamente finita. Bella la conclusione che varrebbe lo 0-3… se non fosse in fuorigioco di un metro.

FEDERICO DIMARCO 7 – Partite simili sono perfette per le sue caratteristiche, perché può esaltarsi in fase di spinta senza preoccuparsi troppo in copertura. Il gol è la ciliegina sulla torta.

Empoli-Inter, le pagelle degli attaccanti: troppo caos

LAUTARO MARTINEZ 6 – Dorme per un’ora abbondante, fornendo una prestazione addirittura peggiore delle recenti già insufficienti. Poi Vicario gli nega la gioia del gol con una parata super e si riscatta con l’assist per Dimarco, ottenendo così la sufficienza.

– Dall’84’ EDIN DZEKO SV – Può rilassarsi tanto in panchina quanto in campo, visto l’ingresso tardivo. E la sua assenza si sente, eccome.

A. SANCHEZ 6.5 – Croce e delizia dell’attacco nerazzurro, che già di per sé appare più casinista del solito. Non gli riescono le cose più semplici, ma trova la giocata perfetta per mandare in rete D’Ambrosio, che probabilmente nemmeno dovrebbe trovarsi lì! Vuole il gol a tutti i costi, ma deve fare i conti con il fuorigioco. In crescita.

– Dal 72′ J. CORREA 5.5 – Non è una bocciatura, ma in oltre 20′ combina ben poco e di certo non migliora la qualità del reparto offensivo. Se proprio bisogna trovare un “peggiore”, impossibile non far notare il ritardo di condizione dell’argentino ex Lazio.

Il voto all’allenatore: scelte vincenti

MASSIMILIANO FARRIS 6.5 – Si prende i meriti della vittoria nonostante debba solo eseguire le indicazioni del suo superiore squalificato in tribuna. Gli episodi girano tutti a favore dell’Inter, che riesce a portare a casa tre punti con il minimo sforzo. Simone Inzaghi si affida a molte seconde linee e la scelta paga, soprattutto a giudicare dal tabellino. A livello tecnico-tattico siamo ancora lontani dalla migliore versione nerazzurra. Da promuovere il gioco sulle fasce. Tre punti importanti.

I voti degli avversari: l’Empoli di Aurelio Andreazzoli

EMPOLI: Vicario 6; Stojanovic 5.5 (dall’82’ Fiamozzi SV), Luperto 5, Ismajli 5.5, Parisi 6; Zurkowski 5.5 (dal 68′ Asllani 5.5), S. Ricci 5, Bandinelli 6 (dal 68′ Henderson 5.5); Bajrami 6 (dal 57′ Haas 5.5); Cutrone 5.5 (dal 68′ Mancuso 5.5), Pinamonti 6. All. Andreazzoli 5.5

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button