Pagelle

Atalanta-Inter, le pagelle: Handanovic tiene tutti a galla, 7.5! Sanchez s’ingabbia

Atalanta-Inter è terminata 0-0. Nessun gol né grandi emozioni a Bergamo, dove i migliori in campo sono i portieri. In particolare Handanovic, che salva l’Inter in due-tre occasioni. La partita tattica viene vinta da Gasperini ma Inzaghi aveva a disposizione due risultati su tre, quindi il punto fa felici tutti. Di seguito le pagelle di Atalanta-Inter

SAMIR HANDANOVIC 7.5 – Fa lo spettatore nel primo tempo ma a inizio ripresa salva un gol fatto sulla conclusione ravvicinata di Pessina. Si ripete anche su Muriel e nel finale risponde presente al doppio tentativo di Pasalic. Il migliore.

Atalanta-Inter, le pagelle dei difensori

DANILO D’AMBROSIO 6.5 – Inzaghi gli dà fiducia, che viene ripagata con il solito sacrificio senza infamia e senza lode. Nell’ultimo quarto d’ora tenta anche la giocata da tre punti ma la conclusione prima è troppo alta sulla traversa e poi troppo larga rispetto al palo.

MILAN SKRINIAR 6.5 – Da centrale non può essere esuberante dal punto di vista atletico ma nella sua staticità obbligata sa essere un riferimento per i compagni di reparto. Fatica nell’uno contro uno finale con Muriel dopo l’erroraccio di Bastoni ma nel complesso fa del suo meglio. Chiude addirittura da terzo sinistro.

ALESSANDRO BASTONI 6.5 – L’aggressività dell’Atalanta non gli permette di sganciarsi come nelle ultime uscite ma quando lo fa è una mina vagante. Solido come sempre in copertura, tranne quando rischia la frittata con Muriel lanciato verso la porta, appena prima di uscire dal campo.

– Dall’83’ STEFAN DE VRIJ SV – Il primo pallone colpito di testa è un’occasione da gol, per il resto rimette ordine dietro.

Atalanta-Inter, le pagelle dei centrocampisti

MATTEO DARMIAN 5.5 – Non c’entra nulla con Dumfries e si vede, perché la sua partita tattica si basa sul compitino per ridurre i rischi. Non incide come può ma era la prima da titolare dopo tanto tempo.

– Dal 68′ DENZEL DUMFRIES 5.5 – Stessa identica pagella di Darmian ma con le caratteristiche opposte. Dovrebbe aggiungere qualcosa in più sulla fascia destra, invece non cambia praticamente nulla. Il cambio di marcia non arriva.

NICOLÒ BARELLA 5.5 – Fisicamente è ovunque, tatticamente non concretizza granché. E sbaglia troppo. Alla lunga, cambiando ruolo da mezzala destra a mezzala sinistra, la sua prestazione diventa negativa come quella dei compagni di reparto. Stanchezza arretrata? Il tacco finale per D’Ambrosio avrebbe meritato maggiore fortuna…

MARCELO BROZOVIC 5.5 – Continua il particolare periodo sotto tono ma non sotto ritmo. Sbaglia giocate che in altri tempi non sbaglierebbe mai e si illumina a intermittenza. L’ammonizione nel primo tempo è la condanna a sostituzione certa che, a sorpresa, non arriva nella ripresa. Ma la prestazione non migliora.

HAKAN CALHANOGLU 5 – Imbrigliato tanto quanto Brozovic, forse anche di più. Non sembra avere il piede caldo neanche da fermo, dato che l’Inter non riesce a essere pericolosa come al solito da corner. L’ammonizione nella ripresa, successiva a quella di Brozovic, costringe Inzaghi a cambiare i piani del primo cambio in mezzo al campo.

– Dal 68′ ARTURO VIDAL 5 – Il primo pallone giocato nelle vicinanza di Handanovic è da brividi, mentre il primo calciato verso la porta avversaria costringe Musso alla grande parata. Poi per poco non regala il pallone dell’1-0 all’Atalanta.

IVAN PERISIC 7 – Stesso discorso del compagno di fascia Bastoni, troppo schiacciato rispetto al solito. Nella ripresa è quello che cresce maggiormente, risultando decisivo sia nelle verticali difensive sia nella proposizione offensiva. Se l’Inter è più pericolosa a sinistra anziché a destra, il merito è tutto suo.

Atalanta-Inter, le pagelle degli attaccanti

ALEXIS SANCHEZ 4.5 – Il leone non si accorge di essere stato liberato da Inzaghi e si fa ingabbiare dagli avversari. O forse si fa ingabbiare, nascondendosi tra le linee di una squadra tatticamente perfetta. Difficile individuare un movimento azzeccato, figuriamoci una giocata. La Supercoppa Italiana deve essere solo un ricordo dopo averla messa in bacheca. Bisogna parlare meno (fuori dal campo) e dimostrare di più (in campo). Il peggiore.

– Dal 68′ JOAQUIN CORREA 5.5 – Se non segna, fatica a strappare la sufficienza. Non segna ed è insufficiente. Matematico.

EDIN DZEKO 5 – Gli tocca il solito lavoro sporco solo contro tutti, dovendo adattare al compagno di reparto che non dà punti di riferimento. Impreciso sotto porta, sia di piede sia di testa. Ma l’imprecisione è un po’ generale, al di là del sacrificio chilometrico. Il voto infatti è una media tra il sacrificio (7) e la precisione (3).

– Dall’83’ LAUTARO MARTINEZ SV – Inzaghi gli concede davvero un minutaggio troppo basso per dare un voto. I 10′ finali faranno discutere.

Il voto all’allenatore dell’Inter

SIMONE INZAGHI 6 – Gasperini impacchetta una formazione inattesa più nel modulo che nei singoli, dato che il 4-3-2-1 atalantino è davvero l’ultima ipotesi presa in considerazione anche in emergenza. E la stanchezza post-120′ in Supercoppa Italiana si fanno sentire tutti nonostante le tre rotazioni dal 1′. Alla fine è un punto guadagnato ma qualche scelta, sia dal 1′ sia a partita in corso, è da rivedere. E come all’andata, l’Inter spreca un jolly da tre punti.

I voti degli avversari: l’Atalanta di Gian Piero Gasperini

ATALANTA: Musso 7; Djimsiti 7, Demiral 7, Palomino 6.5, Pezzella 7; Pessina 6 (dal 78′ Miranchuk SV), de Roon 6, Freuler 6; Koopmeiners 6, Pasalic 6.5 (dal 90′ Zappacosta SV); Muriel 6.5 (dall’86’ Piccoli SV). All. Gasperini 7

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh