Nella sfida tra Inter e Napoli ha pesato l’ultimo turno di campionato – TS

Articolo di
13 Febbraio 2020, 10:38
Daniele Padelli Inter-Napoli
Condividi questo articolo

“Tuttosport” sottolinea come nell’impresa del Napoli contro l’Inter a San Siro abbiano pesato i risultati delle due squadre in campionato.

IMPRESA NAPOLI – La vittoria del Napoli a San Siro è un’impresa che va sottolineata. Un’impresa vera e propria se si considera che l’Inter, almeno entro gli italici confini, non conosceva sconfitta dal 6 ottobre, quando a vincere a San Siro era stata la Juve.

QUANTI CAMBI – Inter che ieri ha pagato con gli interessi la straordinaria rimonta nel derby, nonostante – rispetto al Milan – Conte avesse deciso di cambiare cinque giocatori: dentro Bastoni e Martinez, entrambi al rientro dalla squalifica, un’inedita batteria di esterni (Moses e Biraghi per far rifiatare Candreva e Young) e Sensi, al posto di Vecino, tra i protagonisti nella rimonta sul diavolo. Scelte in linea con quelle di Gattuso che, rispetto alla gara contro il Lecce ha proposto Manolas, Ruiz, Callejon, Mertens ed Elmas per Koulibaly, Lobotka, Politano, Milik e Insigne (che, proprio a causa di una botta rimediata con i salentini, è andato in panchina soltanto per onor di firma).

MOTIVAZIONI DIVERSE – Il problema è che, da una parte, erano troppo sedimentate le tossine per la rimonta sul Milan, dall’altra troppo forte la voglia di rivalsa dopo la sconfitta da arrossire con il Lecce. Ne è venuta fuori una partita tattica e un tantino soporifera, in cui è stata esemplare la fase difensiva del Napoli prima, e soprattutto dopo, che Fabian Ruiz, con una bellissima stella filante mancina, aveva spezzato i fragili equilibri della gara.


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE