Milinkovic-Savic ancora in gol contro l’Inter ma Conte lo costringe a fare altro

Articolo di
15 Febbraio 2021, 10:24
Sergej Milinkovic-Savic Lazio-Inter ROME, ITALY – OCTOBER 04: Sergej Milinkovic Savic of SS Lazio looks on during the Serie A match between SS Lazio and FC Internazionale at Stadio Olimpico on October 4, 2020 in Rome, Italy. (Photo by Paolo Bruno/Getty Images)
Condividi questo articolo

Milinkovic-Savic senza dubbio è stato il migliore della Lazio di Inzaghi a San Siro. Non solo per il gol e la prestazione in mezzo al campo. La qualità messa in campo dal centrocampista serbo non è in discussione, anche se stavolta è stato spiazzato dal modo in cui l’Inter di Conte ha preparato la partita nell’uno contro uno

UN ALTRO GOL ALL’INTER – Alla vigilia di Inter-Lazio il focus fatto sugli avversari non poteva non essere dedicato a Sergej Milinkovic-Savic (vedi articolo). Che ovviamente non ha deluso. Anzi, è finito nuovamente sul tabellino dei marcatori. Certo, c’è da aprire una parentesi perché di fatto il gol porta la “firma” di Gonzalo Escalante ma la Lega Serie A ha deciso così e amen (vedi articolo). La punizione del centrocampista serbo va a impreziosire la solita prestazione fatta di sostanza e qualità. Ma perché Milinkovic-Savic, pur giocando bene, non ha inciso come ci si sarebbe aspettato? La sua sufficienza piena, con tanto di bonus “gol”, non cambia il 3-1 finale.

PRESTAZIONE ALTERATA – Per rispondere a questa domanda bisogna rimandare all’analisi tattica di Inter-Lazio (vedi articolo). Il lato destro della formazione di Simone Inzaghi è stato imbrigliato da Antonio Conte schierando giocatori con caratteristiche diametralmente opposte alla coppia biancoceleste. La posizione di Milinkovic-Savic, a giudicare anche dalla sua heatmap, è stata quella dell’esterno destro di centrocampo. Perché l’esterno di ruolo, Manuel Lazzari, non ha trovato spazi contro Ivan Perisic. E il cliente del classe ’95 serbo era il più dinamico Christian Eriksen, non di certo un mediano statico alla Roberto Gagliardini. Il danese, non avendo dato punti di riferimento e non essendosi risparmiato, ha tolto l’uno contro uno fisico in cui Milinkovic-Savic avrebbe quasi sicuramente primeggiato. Costringendolo a una partita diversa. La sufficienza della mezzala destra della Lazio è pienissima ma i tre punti li ha portati a casa l’Inter di Conte. Curando i dettagli.




© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.