Mazzarri: “Inter forte, però possiamo metterli in difficoltà! Conte? C’è stima”

Articolo di
22 Novembre 2019, 18:33
Walter Mazzarri Torino
Condividi questo articolo

Walter Mazzarri, tecnico dei granata, in vista di Torino-Inter in conferenza stampa ha presentato il match di domani sera, valido per la tredicesima giornata di Serie A 2019-2020. Il tecnico granata ha poi parlando del momento della sua squadra e degli infortunati (QUI la lista dei convocati). Di seguito le sue parole riportate dal sito ufficiale del Torino.

TORINO-INTER – Walter Mazzarri in conferenza stampa parla del match di domani e del momento del suo Torino: «Se noi faremo quello che sappiamo fare possiamo dare fastidio a tutti. Dobbiamo comportarci da squadra vera. Loro sono un avversario molto forte, inutile parlarne. Occorre pensare solo a noi. I risultati spesso sono figli delle prestazioni, ma non sempre. Nelle ultime uscite si è rivista la squadra dell’ultima fase della passata stagione. Dal momento che durante la pausa si è lavorato bene, mi aspetto che la brillantezza sia cresciuta».

GLI INDISPONIBILI – Mazzarri continua parlando degli infortunati e di chi, come nel caso di Baselli, è riuscito a recuperare in settimana: «Infortunati? Ne abbiamo diversi. Anche riguardo a Baselli e Rincon dobbiamo aspettare le valutazioni di domani».

SU VERDI E BERENGUER «Verdi? Sta migliorando la conoscenza e la condizione personale. Nel primo tempo a Brescia ha giocato molto bene, poi nel secondo tempo è calato e l’ho tolto. Ma, ripeto, nella prima frazione di gara è stato tra i migliori. Berenguer? È uno dei più in forma, lo ha dimostrato anche a Brescia. Le partite si giocano in 14 e a volte i tre che entrano possono essere più importanti, come lo è stato a Brescia. Domani è uno dei giocatori che potrebbe iniziare la partita o magari entrerà a partita in corso».

L’INTER E CONTE – Continua l’ex tecnico nerazzurro parlando di Antonio Conte, attuale allenatore dell’Inter: «Conte? È un grande allenatore e un grande lavoratore. C’è stima reciproca ma quando siamo uno di fronte all’altro cerchiamo di fare il bene della propria squadra. Ovviamente davanti avremo una delle squadre più forti del campionato, ma se noi faremo la prestazione delle ultime settimane potremo metterli in difficoltà. Passato all’Inter? Io quando sono in un club penso solo a quello, non guardo al passato. In settimana ho studiato l’avversario come faccio sempre e penso solo ad affrontare quella che è una delle squadre più forti in Italia».

Fonte: Torinofc.it


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE