MatchPrimo Piano

Juventus-Inter, occhio al rigore! Striscia aperta per entrambe dal dischetto

Per Juventus-Inter di stasera bisogna stare attenti al… rigore. È in corso una particolare striscia statistica di tiri dal dischetto assegnati – in favore di entrambe le squadre – nel derby d’Italia.

UNDICI METRI DECISIVI – Negli ultimi cinque confronti diretti fra Juventus e Inter, tra Torino e Milano in tutte le competizioni, si sono visti ben otto rigori assegnati. Di questi cinque li hanno avuti i nerazzurri, mentre tre i bianconeri. L’ultima partita senza tiri dal dischetto è la semifinale di ritorno di Coppa Italia dell’Allianz Stadium finita 0-0 il 9 febbraio 2021, poi sempre almeno una volta si è vista la massima punizione, in alcune circostanze anche più di una nella stessa partita. E con un precedente che riguarda l’arbitro di stasera, Daniele Doveri (vedi articolo), in Supercoppa Italiana il 12 gennaio per fallo di Mattia De Sciglio su Edin Dzeko.

TANTE POLEMICHE – Si comincia con Juventus-Inter del 15 maggio 2021, ininfluente per i nerazzurri già campioni ma non per i bianconeri in corsa quarto posto. L’ultimo imbarazzante arbitraggio di Gianpaolo Calvarese porta a due rigori per la Juventus e uno per l’Inter. Nel primo tempo li dà al VAR, per una trattenuta di Matteo Darmian su Giorgio Chiellini (discutibile definizione di “chiaro ed evidente errore”) e un pestone di Matthijs de Ligt a Lautaro Martinez. Non ha invece dubbi nel finale su una sceneggiata assurda di Juan Guillermo Cuadrado, che va lui addosso a Ivan Perisic anziché il contrario: qui misteriosamente il VAR non interviene e il colombiano fa 3-2. Il 24 ottobre 2021 segna Paulo Dybala dal dischetto all’89’, per un intervento scriteriato di Denzel Dumfries appena sulla linea su Alex Sandro. Anche qui chiamata del VAR, ma il fallo era in area e soprattutto era evidente.

IL RISCATTO – Ha lasciato tante polemiche anche lo Juventus-Inter del 3 aprile scorso, finita 0-1. In chiusura di primo tempo Alvaro Morata rifila un pestone proprio a Dumfries, l’arbitro Massimiliano Irrati lascia correre ma il VAR fa giustizia: rigore netto. Wojciech Szczesny para su Hakan Calhanoglu, ne nasce una mischia con autogol ma arriva un misterioso fallo in attacco. Qui nuovo intervento del VAR: de Ligt, che contende la ribattuta, è entrato in area prima della battuta. Si ripete, stavolta Calhanoglu fa centro per il gol partita. Nella finale di Coppa Italia dello scorso 11 maggio due i rigori, entrambi per l’Inter. Il momentaneo 2-2 arriva per un intervento di de Ligt su Lautaro Martinez, che stava per calciare in area. Il secondo, nel primo supplementare, al VAR per un altro fallo di de Ligt, stavolta su Stefan de Vrij. Segnano rispettivamente Calhanoglu e Ivan Perisic, ribaltando il risultato.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Detected!!!

Abbiamo notato che sta usando un AdBlocker. INTER-NEWS.IT sostiene spese ingenti di personale, infrastrutture tecnologiche e altro e disabilitando la pubblicità ci impedisci di guadagnare il necessario per continuare a tenerti aggiornato con le notizie sull\'Inter. Per favore inserisici il nostro sito nella tua lista di esclusione del tuo AdBlocker.

Grazie.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock