Interviste

Zanetti: «Inter una macchina da guerra! Inzaghi tra migliori allenatori»

Paolo Zanetti, tecnico del Venezia, è il più giovane in Serie A, ma per lui l’età non conta. In una lunga intervista sul Corriere dello Sport ha parlato dell’importante sfida di domani contro l’Inter, facendo riferimento alla differenza di organici esaltando le qualità di Simone Inzaghi.

SFIDA AFFASCINANTEZanetti parla di Venezia-Inter e si complimenta con Inzaghi: «Domani Inter? Guardando gli organici, non dovremmo neppure scendere in campo. Ma per noi è affascinante vivere certe esperienze, che nel lungo periodo ci aiuteranno. Cercheremo di fare la nostra partita, di mantenere la nostra identità, come sempre. Inter rientrata in tutti gli obiettivi? Questo non mi stupisce, perché Inzaghi è uno dei migliori allenatori italiani. Simone ha ereditato un gruppo abituato a lavorare ad alta intensità e con la mentalità vincente. L’Inter è una macchina da guerra, segna a raffica».

LA STAGIONE – Zanetti parla nello specifico del campionato a sorpresa del suo Venezia: «Sei punti di vantaggio dalla zona retrocessione, sarò sincero: non me li aspettavo. Non era semplice assemblare un gruppo composto da ragazzi che non avevano mai frequentato la Serie A. Di solito serve più tempo. Ma non è finita, per carità. Ci attende un mese di fuoco contro Inter, Atalanta, Juventus e Lazio. Ci davano per spacciati prima di cominciare, era così anche lo scorso anno, in B. Sulla carta dovevamo finire ai playout per non retrocedere, invece ci siamo meritati la promozione. Per noi essere poco considerati è una motivazione in più. Io pronto per il salto di qualità? Non lo so. Allenare i campioni sottopone problematiche diverse da quelle a cui sono abituato. Se mai capiterà di trovarmi nella situazione, mi renderò conto. Ora fatemi vincere il mio scudetto: salvare il Venezia».

Fonte: Corriere dello Sport – Roberto Maida

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button