Ranocchia: “Inter ha margini per migliorare, vuole imporre gioco! Lukaku…”

Articolo di
15 Gennaio 2020, 00:46
Condividi questo articolo

Ranocchia – intervistato nella Mixed Zone di San Siro dopo la vittoria sul Cagliari – commenta il passaggio del turno e le ambizioni nerazzurre. L’obiettivo Coppa Italia è vivo tanto quanto quello dello scudetto, ma facendo un passo per volta

CERCANDO LA PERFEZIONE – Autore del gol che ha fissato il risultato sul 4-1, Andrea Ranocchia non nasconde gli obiettivi stagionali dell’Inter: «La cosa importante era passare il turno, poi sono contento di essere riuscito a segnare. Giocare per questi colori è un grandissimo onore. È fondamentale farsi trovare pronti. La Coppa Italia è un obiettivo, quindi siamo contenti di essere andati avanti e adesso ci aspettano altre partite. Noi ci alleniamo per la pressione e per cercare di imporre il nostro gioco. Per provare a giocare come ci alleniamo, abbiamo fatto una buona partita, ma ci sono ancora grandissimi margini di miglioramento. Romelu Lukaku ha uno strapotere fisico incredibile. Ha molto da migliorare perché per le punte il calcio italiano è molto complicato, ma vediamo i miglioramenti partita dopo parta. Il nostro obiettivo è dare fastidio alla Juventus fino a fine stagione. Lavoriamo per questo, non per distaccarci dal primo posto». Questo il pensiero di Ranocchia al termine di Inter-Cagliari di Coppa Italia.




© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.